Iscriviti

MotoGP 2020: nuove penalità per jump start e doppio long lap penalty. Nuove regole già dal prossimo Gran Premio

Importanti novità saranno introdotte nel regolamento di MotoGP a partire dal 2020. Alcune di esse, però, saranno già attive dalla prossima gara. Ecco le novità.

Motociclismo
Pubblicato il 14 agosto 2019, alle ore 12:42

Mi piace
2
0
MotoGP 2020: nuove penalità per jump start e doppio long lap penalty. Nuove regole già dal prossimo Gran Premio

La MotoGP subirà nuove modifiche al regolamento a partire dal 2020, ma alcune di essere saranno applicate già dalla prossima gara. Essendo una categoria particolarmente competitiva, le novità potrebbero incidere pesantemente sull’ordine di arrivo dei vari Gran Premi.

Il 9 agosto, infatti, si è riunito il gruppo dei vertici di questo sport; c’erano personaggi del calibro di Carmelo Ezpeleta, Presidente della Dorna, Corrado Cecchinelli, direttore della tecnologia e altri. Hanno discusso su vari punti del regolamento come ad esempio la gestione delle false partenze e della possibilità di scontare penalità passando per due volte nella long lap penalty, ovvero il tratto di pista che fa perdere 3 secondi in più e consente di scontare determinate penalità.

MotoGP 2020: le nuove penalità

La prima novità e sarà applicata già da subito riguarda i long lap penalty. Più precisamente, quando ai piloti sarà mostrata una bandiera nera con un pallino arancione al centro dovranno essere successivamente autorizzati dal personale addetto a rientrare. Anche per le ginocchiere arrivano delle limitazioni: dopo aver visto in Moto2 e Moto3 delle saponette fissate con viti in metallo, che alle alte velocità generavano tante scintille, è stata vietata questa soluzione. Dai prossimi gran premi, le ginocchiere non potranno più “fare scintille”.

Le modifiche che invece saranno apportate dal 2020 riguarda essenzialmente le false partenze. Nello specifico, fino alla fine di questa stagione chi viene penalizzato per il Jump start, è costretto ad effettuare il Ride Through, ovvero il passaggio in corsia box a velocità limitata.

Dall’anno prossimo, invece, questo tipo di infrazione sarà penalizzato con due passaggi nella traiettoria Long Lap Penalty. In questo modo si perde decisamente meno tempo in quanto di solito ogni passaggio in long lap penalty fa perdere solo 3 secondi, mentre il Ride Through fa perdere almeno una decina di secondi. I due passaggi su traiettorie che vanno perdere tempo, vanno effettuati entro 5 giri dalla comunicazione della direzione gara.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Sembra una saggia decisione. Una falsa partenza, di solito, fa recuperare giusto qualche decimo di secondo. Un ride through di solito pregiudica automaticamente tutta la gara, mentre con due long lap penalty, e dunque una perdita di solo sei secondi di tempo è possibile restare ancora in lotta per le posizioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!