Iscriviti

Ralf Schumacher su Sebastian Vettel: “In Aston Martin tornerà ad essere quello di un tempo”

L’ex pilota di Jordan, Williams e Toyota, è convinto che passando all’Aston Martin, Sebastian Vettel potrà tornare ad essere il campione imbattibile che ha vinto quattro titoli mondiali con la Red Bull.

Formula 1
Pubblicato il 26 settembre 2020, alle ore 13:42

Mi piace
8
0
Ralf Schumacher su Sebastian Vettel: “In Aston Martin tornerà ad essere quello di un tempo”

Dopo aver annunciato che correrà nel 2021 per l’Aston Martin, sono in molti a domandarsi che Sebastian Vettel vedremo l’anno prossimo in pista. A chi crede che nulla cambierà rispetto alle ultime stagioni in Ferrari, c’è chi dimostra più ottimismo, arrivando a ipotizzare che tornerà ad essere il dominatore visto in Red Bull.

Tra questi ultimi, a scommettere sulla rinascita sportiva del quattro volte campione del mondo troviamo Ralf Schumacher, pilota che in carriera ha corso per Jordan, Williams e Toyota. Secondo quanto espresso dal fratello minore di Michael, è innegabile che il connubio Vettel-Ferrari ha ormai smesso di funzionare. In squadra dopo aver deciso di puntare tutto su Leclerc, il tedesco è passato in secondo piano e non avrà più modo di emergere. Al pari di un pesce fuor d’acqua, in attesa che la stagione finisca nel più breve tempo possibile non gli è rimasto altro che stringere i denti in vista di un futuro che sulla carta si preannuncia migliore.

Il grande problema di Vettel è che ha bisogno di un’auto diversa da quella di Leclerc, perché tutto ciò che aiuta il monegasco non fa lo stesso con lui”. Lo stile di guida di Seb è infatti differente da quello del compagno di squadra, che a differenza sua può però contare sul supporto di tutta la squadra.

Una volta che avrà terminato la deludente avventura con la scuderia emiliana, Vettel avrà però modo di rifarsi in Aston Martin. “Sono fermamente convinto che vedremo Sebastian tornare ai tempi d’oro in Aston Martin” ha dichiarato il pilota che in carriera ha vinto sei gran premi.

E a suo modo di vedere, le premesse per fare bene ci sarebbero tutte. Innanzitutto nel 2021 il driver di Heppenheim avrebbe tra le mani un’auto più competitiva della Ferrari. Oltre ad essere più veloce, la monoposto che nascerà sulle ceneri della Racing Point si preannuncia anche molto più facile da guidare, adattandosi a quelle che sono le caratteristiche del quattro volte campione del mondo.

Inoltre, a differenza di quanto visto con il Cavallino Rampante, alla corte di Lawrence Stroll avrà il più completo appoggio della squadra. “L’Aston Martin lo voleva davvero, ed è una bella sensazione, soprattutto nella sua situazione. Stanno investendo molto, è inoltre un team che ha il supporto della Mercedes”. Tutto ciò creerà un ambiente molto positivo e promettente, del tutto paragonabile a quanto già vissuto da Seb durante la sua permanenza in Red Bull.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Al momento è davvero difficile fare previsioni su cosa sarà in grado di fare Sebastian Vettel in Aston Martin. Le premesse sono buone, ma le variabili da prendere in esame sono tante. Penso però che con un’auto più adatta al suo stile di guida e sapendo di poter contare sull’appoggio della nuova squadra, Vettel potrà ancora tornare ad essere competitivo. Dopo l’esperienza con la Ferrari, nessuno come lui ha tutta la necessità di voltare pagina, mettendosi alle spalle un periodo avaro di soddisfazioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!