Iscriviti

Max Verstappen e il possibile approdo in Mercedes: il padre Jos risponde ai rumors

Helmut Marko, il più celebre dei consulenti di casa Red Bull, solo pochi giorni fa aveva rivelato l’esistenza di un piano messo in atto da Toto Wolff per portare Max Verstappen in Mercedes. A rispondergli è stato Jos, padre di Mad Max.

Formula 1
Pubblicato il 11 aprile 2019, alle ore 11:40

Mi piace
7
0
Max Verstappen e il possibile approdo in Mercedes: il padre Jos risponde ai rumors

Max Verstappen è una delle più grandi promesse della Formula 1 odierna. Pilota di punta della Red Bull, ha al suo attivo già cinque trionfi, ma a detta di molti potrebbe presto incrementare il suo bottino di vittorie se solo disponesse di una monoposto più competitiva.  

Se il talento è fondamentale, anche l’auto deve assecondare la bravura di un pilota che ha già numerosi fan sparsi in tutto il mondo. In questi ultimi anni, la Red Bull non è mai stata capace di lottare per il titolo, accontentandosi ad un ruolo più marginale di terzo incomodo a danni di Ferrari e Mercedes. 

Ma ora sarebbe proprio la scuderia più vincente degli ultimi anni ad aver messo gli occhi addosso all’asso olandese. Quest’anno c’è da aspettarsi che i “bibitari” non saranno in grado di dire la loro per la lotta al titolo. Il sodalizio con la Honda è sicuramente promettente, ma a breve termine non garantisce la competitività necessaria per impensierire le due scuderia di vertice. 

A questo punto il 2020 diventa un anno cruciale. Al termine della prossima stagione scadrà il suo contratto con la Red Bull, ma allo stesso tempo anche quello di altri top driver come Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Questi due piloti, che negli ultimi due anni sono stati i protagonisti assoluti della lotta per il mondiale, non hanno escluso di poter dire addio al Circus alla fine del prossimo anno, quando il mondo della Formula 1 abbandonerà gli attuali regolamenti per entrare in una nuova era.  

Sul punto Helmut Marko, consulente numero uno della Red Bull, solo pochi giorni fa aveva rivelato l’intenzione di Toto Wolff di assoldare Mad Max. “Wolff chiama ripetutamente lui e suo padre, e lo fa da mesi. Comunque sono rilassato. La clausola nel contratto di Max dovrebbe essere sicura, e lui sta bene con noi. Se gli forniamo materiale per poter vincere il titolo, non dovremo preoccuparci”. 

Jos Verstappen, padre del 21enne pilota olandese, ha però volutamente smentire l’indiscrezione. Come da lui ribadito al De Telegraaf, tra Wolff e Max non ci sarebbe alcun contatto. “Toto non chiama mai Max. Non penso nemmeno che abbia il suo numero. Io occasionalmente ci parlo, ma questo ha senso. Siamo molto soddisfatti della Red Bull e della collaborazione con Honda. Stiamo lavorando insieme per realizzare un sogno”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La Red Bull ha investito molto su Max Verstappen, pertanto difficilmente se lo farà scappare. Ciò non vuol dire che la Mercedes non possa assoldarlo, anche perché esistono le classiche “clausole prestazioni”, quelle che consentono di abbandonare un team qualora la scarsa competitività del mezzo precluda il raggiungimento di determinati obiettivi. Evidentemente la Mercedes vuole essere pronta qualora Lewis Hamilton dovesse cambiare aria, oppure decida di ritirarsi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!