Iscriviti

Mark Webber su Charles Leclerc: “Potrebbe presto stancarsi della Ferrari”

In ragione di quella che è la scarsa competitività della Ferrari, l’ex pilota della Red Bull è ansioso di comprendere se il monegasco non deciderà di lasciare la squadra prima del 2024, anno in cui scadrà il suo contratto che lo lega alla Rossa.

Formula 1
Pubblicato il 23 settembre 2020, alle ore 15:05

Mi piace
5
0
Mark Webber su Charles Leclerc: “Potrebbe presto stancarsi della Ferrari”

Teniamo gli occhi su Charles Leclerc” ha affermato Mark Webber commentando l’attuale situazione della Ferrari sul canale inglese Channel 4. Con queste dichiarazioni, l’ex compagno di squadra di Vettel alla Red Bull ha lasciato intendere che non sarebbe più così scontato che il monegasco arrivi ad onorare il suo contratto che lo lega alla Ferrari fino al 2024.

Ovviamente tutto sarebbe legato alla competitività delle vetture del Cavallino Rampante. L’ex pilota che ha corso anche con Minardi, Jaguar e Williams, ha dunque lanciato l’allarme: se il giovane predestinato nonché nuovo punto di riferimento della scuderia emiliana dovesse stancarsi di guidare una vettura che arranca nelle retrovie, sarà costretto a rivedere le sue ambizioni, oppure dovrà iniziare a guardarsi intorno.

Se il contratto di fatto stabilizza la sua posizione, dall’altra parte rischia di ingabbiarlo senza offrirgli una via di fuga. Tenendo infatti conto di quelli che sono i progetti ma soprattutto le previsioni emerse in casa Ferrari, Leclerc prima del 2022 difficilmente potrà avere tra le mani una vettura all’altezza dei top team. A fronte di questa premessa, il rischio che si profila è quello di imbattersi negli stessi malumori già visti con Alonso e Vettel.

Sono interessato a lui e ai prossimi anni” ha aggiunto Webber commentando la situazione del pilota del Principato, che potrebbe presto dar vita ad un caso non di facile gestione. Al momento la questione non si pone, ma alla fine dell’anno prossimo, quando si sarà messo alle spalle due stagioni e risultati che si preannunciano deludenti, a quel punto qualcosa potrebbe anche cambiare.

In una situazione del genere, l’insoddisfazione potrebbe prendere piede, rendendo molto difficile la prosecuzione dell’accordo raggiunto lo scorso inverno. “Ora è il momento della luna di miele, ma saremo seduti qui nei prossimi 24 mesi, magari tre anni, dicendo che anche Charles Leclerc potrebbe essere abbastanza stanco” ha aggiunto lasciando presupporre che d’ora in poi, la stampa farà molta più attenzione ad ogni minimo cenno di insofferenza dell’ex campione della GP3 e della Formula 2.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Mark Webber ha ragione: Leclerc è arrivato in Ferrari aspettandosi di dover guidare un’auto che poteva giocarsela con i migliori. Quest’anno la situazione è precipitata, rimescolando tutte le ambizioni del giovane monegasco che sperava di lottare per il titolo già quest’anno. Purtroppo per lui, dovrà attendere almeno il 2022, ma anche tra due anni non è detto che avrà tra le mani un’auto all’altezza dei primi della classe. A quel punto l’idea di andarsene non potrà che rafforzarsi, diventando controproducente sia per lui che per la Rossa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!