Iscriviti

Lewis Hamilton e il sogno Ferrari: “È incredibile che non abbia mai corso per loro”

Intervistato da Sky Sport F1, Lewis Hamilton non ha nascosto il rammarico per non aver mai potuto guidare per la Ferrari. Il sette volte campione del mondo ha però aggiunto che per consolarsi guiderà le sue due Ferrari che ha in casa.

Formula 1
Pubblicato il 1 ottobre 2021, alle ore 14:57

Mi piace
2
0
Lewis Hamilton e il sogno Ferrari: “È incredibile che non abbia mai corso per loro”

In passato, in più di una circostanza si era vociferato sul possibile matrimonio tra Lewis Hamilton e la Ferrari. Nonostante i contatti, l’accordo non è mai arrivato, lasciando l’amaro in bocca a chi voleva vedere cosa l’inglese sarebbe stato in grado di fare alla guida della Rossa. 

Ora, dopo aver vinto il suo 100esimo gran premio, l’asso di Stevenage ha avuto modo di rilasciare un’intervista a Sky Sport F1, in cui si è addentrato sul suo rapporto con l’Italia e la Ferrari. Come da lui fatto presente, l’idea di non aver potuto gareggiare per il Cavallino Rampante lo rattrista, soprattutto se ripensa ai tanti tifosi che a Monza gli chiedevano di correre per la scuderia di Maranello. 

Tutto ciò oltre a lusingarlo, con il trascorrere degli anni gli ha profondamente riscaldato il cuore. E pensando anche a quanto conquistato in 15 stagioni di Formula 1, il pilota della Mercedes non riesce proprio a darsi pace all’idea di non aver mai potuto far parte del team più leggendario della Formula 1. “È abbastanza incredibile che non abbia mai guidato per Ferrari in tanti anni” ha dichiarato l’eptacampione del mondo.

Se la Ferrari è un traguardo ma allo stesso tempo anche un sogno, non aver avuto la possibilità di accasarsi con il team fondato da Enzo Ferrari rimane un cruccio difficile da digerire. “Non è mai stato davvero possibile e non saprò mai del tutto con precisione perché” ha chiosato il pilota più vittorioso della storia del Circus.

E dopo aver stravinto con la Mercedes, The Hammer punta anche quest’anno al titolo mondiale. Qualora dovesse riuscire nell’impresa di battere un osso duro come Max Verstappen, entrerebbe di diritto nella leggenda di questo sport. In futuro non ha intenzione di fermarsi, anzi, come da lui concluso, pur augurando il meglio alla Ferrari, “continuerò a impedire loro di vincere il mondiale”. E se non potrà vestire la tuta rossa, potrà sempre consolarsi con le due Ferrari custodite in garage. “Ho un paio di Ferrari, a casa. Posso guidare quelle, ma non la Ferrari F1”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Dopo essersi ritirato la prima volta nel 2006, in molti pensavano che sarebbe stato difficile superare i record di Michael Schumacher. Lewis Hamilton ha però dimostrato che nulla è impossibile, specie se si ha tra le mani una monoposto stellare. Ma a fronte degli innumerevoli trionfi, è lui stesso a rendersi conto che non aver guidato per la Ferrari, rimane un’handicap che non gli permetterà di completare al meglio la sua grande carriera.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

01 ottobre 2021 - 19:46:22

Ormai non è più quello di un tempo: andare a svernare in Ferrari è ovvio che gli piacerebbe.

0
Rispondi