Iscriviti

La SF1000 è la peggior Ferrari degli ultimi 40 anni

Dopo il Gran Premio del Belgio concluso dalle Ferrari con un disastroso 13esimo e 14esimo posto, sono in molti a puntare il dito contro l’inguardabile SF1000, destinata a diventare la peggior vettura prodotta a Maranello negli ultimi 40 anni.

Formula 1
Pubblicato il 3 settembre 2020, alle ore 18:20

Mi piace
7
0
La SF1000 è la peggior Ferrari degli ultimi 40 anni

Forse nemmeno i più disfattisti potevano immaginarselo, ma dopo il deludente risultato conseguito dalla Ferrari nel Gran Premio del Belgio, aumenta la schiera dei detrattori dell’inguardabile SF1000, sempre più in lizza per diventare la peggior monoposto prodotta dal Cavallino Rampante nella sua gloriosa storia sportiva.

Il 13esimo e 14esimo posto conquistati sulla pista considerata l’università della Formula 1, sono la prova più tangibile della scarsa competitività di una monoposto che navigando in fondo al gruppo, si candida a riscrivere tutti i record negativi della scuderia emiliana.

E in effetti guardando al passato, per trovare una situazione simile bisogna tornare indietro al lontano 1980, una delle stagioni più avare di soddisfazioni dopo il trionfale 1979, chiuso con il titolo mondiale di Jody Scheckter e il secondo posto in classifica dell’indimenticabile Gilles Villeneuve. In quella stagione, la fallimentare 312 T5 collezionò una sfilza di ritiri, ma il peggior risultato raggiunto quando entrambe le auto arrivarono al traguardo, fu un ottavo e un 13esimo posto. È però vero che a differenza della monoposto del 2020, quella vettura non salì mai sul podio, non riuscendo a far meglio del quinto posto.

Un altro completo fallimento fu la F92A, l’incubo di Alesi e Capelli datato 1992. Considerata un gioiello avveniristico, quella vettura in pista fu un vero flop che conquistò due podi e un’interminabile sequenza di ritiri. Ciononostante anche quella macchina non chiuse mai la gara al 13esimo e 14esimo posto.

Altre auto deludenti furono quelle schierate nel 2005 e nel 2009, che in un modo o nell’altro riuscirono però a portare a casa almeno una vittoria. Anche nel 2014, seppur chiuso senza mai salire sul gradino più alto del podio, la Ferrari grazie anche al talento di Fernando Alonso si dimostrò più competitiva del mezzo che guidano oggi Vettel e Leclerc. Di conseguenza, il confronto con il passato induce a concludere che una monoposto come quella messa in pista nel 2020, se non sarà forse la peggiore degli ultimi 40 anni, rischia quantomeno di passare alla storia come la più scarsa del XXI secolo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Quella vista in questa prima parte di stagione è una Ferrari imbarazzante. Il disastro è sotto gli occhi di tutti e rischia di gara in gara non solo di ripresentarsi, ma anche di acuirsi. Nel 2020 non ci sarà modo di migliorare e resta poco da sperare per il 2021, perché le premesse non sono certo incoraggianti. I tifosi del Cavallino devono mettersi il cuore in pace sperando per l’ennesima volta in tempi migliori, che chissà quando arriveranno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!