Iscriviti

Gp Brasile: vince Hamilton, tutto rimandato ad Abu Dhabi

Hamilton vince in Brasile al termine di una gara caratterizzata dalla pioggia che ha provocato incidenti e due sospensioni della corsa. Secondo Rosberg che dovrà giocarsi il titolo con l’inglese nell’ultimo Gp. Sul podio Verstappen, solo quinto Vettel

Formula 1
Pubblicato il 13 novembre 2016, alle ore 23:28

Mi piace
16
0
Gp Brasile: vince Hamilton, tutto rimandato ad Abu Dhabi
Pubblicità

Sarà l’ultimo Gran Premio, in programma il 27 novembre ad Abu Dhabi, ad assegnare il titolo mondiale 2016 tra i due corridori della Mercedes, Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Nel Gran Premio del Brasile succede di tutto a causa della pioggia, ma le due frecce d’argento riescono comunque a fare doppietta, con l’inglese che vince la nona gara stagionale, terza consecutiva e si porta a -12 dal tedesco, a cui basterà salire sul podio nell’ultima gara per conquistare il suo primo titolo iridato.

Subito emozioni prima dello start con la Haas di Romain Grosjean che termina fuori pista nel giro di ricognizione e costringe la direzione di gara a far iniziare la gara in regime di Safety Car. Dopo i primi 7 giri di corsa neutralizzata, inizia la gara vera con le due Mercedes che mantengono le prime due posizioni e la Red Bull di Max Verstappen che inizia il suo show, prendendosi il terzo posto ai danni della Ferrari di Kimi Raikkonen.

La pista bagnata continua a condizionare la gara provocando il testa coda della Ferrari di Sebastian Vettel e l’incidente della Sauber di Marcus Ericsson, che costringe la direzione di gara a far rientrare la Safety Car. Al 21esimo giro incidente per Raikkonen e gara sospesa per rimuovere i detriti dalla pista. Dopo oltre mezzora di sospensione la gara riparte dietro la Safety Car, ma viene nuovamente fermata a causa della presenza di molta acqua sulla pista.

Dopo altri 40 minuti di sosta si riparte con Verstappen protagonista. L’olandese si prende il lusso di superare Rosberg e di piazzarsi al secondo posto, dietro Hamilton. Un errore di valutazione della Red Bull, che richiama Verstappen ai box per il cambio gomme, rischia di compromettere la gara del giovane pilota vincitore del Gran Premio di Spagna, che al rientro in pista inizia una spettacolare rimonta dall’undicesimo al terzo posto finale, dietro le due frecce d’argento.

Subito ai piedi del podio si piazza Sergio Perez (Force India) quarto, davanti a Sebastian Vettel (Ferrari). Concludono a punti, nell’ordine, anche Carlos Sainz jr (Toro Rosso), Nikolas Hulkenberg (Force India), Daniel Ricciardo (Red Bull), Felipe Nasr (Sauber) e Fernando Alonso (Mclaren). Ritirato al 50esimo giro l’idolo di casa Felipe Massa, all’ultimo Gran Premio davanti al proprio pubblico.

Fra due settimane l’epilogo della stagione ad Abu Dhabi con Nico Rosberg che dovrà difendere il suo esiguo vantaggio nei confronti di Lewis Hamiltom.

Classifica mondiale piloti dopo 20 gare: Rosberg 367 punti, Hamilton 355, Ricciardo 246, Vettel 197, Verstappen 192, Raikkonen 178

Classifica mondiale costruttori dopo 20 gare: Mercedes 722 punti, Red Bull 446, Ferrari 375, Force India 163

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Costantino Ferrulli - Nonostante lo strapotere Mercedes che negli ultimi anni ha reso la Formula 1 un po’ monotona, questa stagione ci presenta un finale al cardiopalma, ovviamente tra i due piloti delle frecce d’argento. Con le tre vittorie consecutive, Hamilton ha riaperto un campionato che sembrava già chiuso, ma anche vincere l’ultima gara, non potrebbe bastare per completare la rimonta, se il regolare Rosberg finisca almeno terzo. Vedremo come andrà a finire con un po’ di malinconia per la stagione della rossa, che ha fatto passi indietro rispetto all’anno scorso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!