Iscriviti

Gerhard Berger sulla coppia piloti Ferrari: “Vettel ha dimostrato di poter battere Leclerc”

Intervistato da “Auto Motor und Sport”, l’ex pilota austriaco della Ferrari si è detto convinto che in ragione dell’esperienza maturata, Sebastian Vettel con la vettura del 2020 potrà tener testa al compagno di squadra Leclerc.

Formula 1
Pubblicato il 17 gennaio 2020, alle ore 18:18

Mi piace
10
0
Gerhard Berger sulla coppia piloti Ferrari: “Vettel ha dimostrato di poter battere Leclerc”

In vista dell’inizio della stagione 2020 di Formula 1, uno dei temi che suscitano più interesse è come si evolverà la rivalità tra Vettel e Leclerc. I due compagni di squadra della Ferrari, lo scorso anno hanno dato vita ad un dualismo che in Brasile ha raggiunto il vertice più alto, costringendo il team a richiamarli all’ordine.

L’esuberante monegasco, in più di una circostanza è riuscito a mettersi dietro il più titolato compagno di squadra, che dal canto suo ha dimostrato di essere un lontano parente di quel pilota che in Red Bull lasciava le briciole agli avversari.

Considerando quindi la fame di vittorie del giovane talento di Maranello, ma anche la voglia di riscatto di un pilota che dal 2015 insegue il sogno di diventare campione del mondo con la Ferrari, in molti si stanno convincendo che la miscela esplosiva innescata nel 2019 potrà definitivamente esplodere nel 2020. Allo stesso tempo, aumenta anche la sempre più nutrita schiera di supporter di Charles Leclerc che, dal canto loro, sono convinti che quella a cui assisteremo sarà la stagione in cui Leclerc avrà modo di eclissare definitivamente il talento di Vettel.

Ad ogni modo, non tutti sono di questo avviso. Una voce fuori dal coro è rappresentata da Gerhard Berger che, attraverso un’intervista concessa a Auto Motor und Sport, si è detto convinto del fatto che Vettel possa ancora stare davanti al suo più giovane compagno di box. Dal suo punto di vista, se la nuova vettura recupererà carico aerodinamico, potrebbe andare incontro allo stile di guida del tedesco che predilige una vettura meno irrequieta e più facile da gestire.

Nei team di prima fascia il confronto con il compagno di squadra è sempre probante, al tuo fianco c’è sempre un animale, a me è capitato anche Senna. Non puoi sfuggire al destino di misurarti con altri grandi piloti a parità di vettura” ha ricordato l’ex storico compagno di Jean Alesi in Ferrari e Benetton. Lui stesso è convinto che con un’auto a lui più congeniale e tenendo conto della sua lunga esperienza sia in Red Bull che in Ferrari, potrà “far fronte alla spavalderia di Leclerc. Sarà un duello interessante, nell’ultimo terzo di stagione nel 2019 Vettel ha dimostrato di poter battere Leclerc”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Con il 2020, Sebastian Vettel si giocherà l’ultima chance per dimostrare che è un vero top driver. L’esperienza c’è, la macchina invece è tutta ancora da scoprire, ma se sarà conforme al suo stile di guida, potrà certo dire la sua. Rimane solo da capire che sostegno avrà dalla Ferrari, visto che a fine anno gli scade il contratto, mentre Leclerc ha rinnovato fino al 2024: tutto ciò potrebbe psicologicamente giocare a suo sfavore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!