Iscriviti

Alfa Romeo potrebbe tornare in Formula 1 ingaggiando Fernando Alonso

Arriva dalla Spagna una clamorosa indiscrezione che vedrebbe il ritorno dell’Alfa Romeo in Formula 1 nel 2018. Come pilota di punta il Biscione starebbe addirittura pensando al bicampione del mondo Fernando Alonso.

Formula 1
Pubblicato il 28 dicembre 2016, alle ore 18:15

Mi piace
13
0
Alfa Romeo potrebbe tornare in Formula 1 ingaggiando Fernando Alonso
Pubblicità

Secondo la stampa spagnola, il ritorno dell’Alfa Romeo in Formula 1 sarebbe ormai una questione di tempo. L’approdo nella massima competizione automobilistica potrebbe aver luogo già nel corso della stagione 2018. Di per sé la notizia confermerebbe le ultime dichiarazioni dell’amministratore delegato del gruppo FCA Sergio Marchionne. L’intenzione è stata ribadita anche nel corso dell’ultimo tradizionale pranzo natalizio indetto dalla Scuderia Ferrari, rinnovando così la ferma intenzione di puntare sul rientro del brand milanese in F1.

Ma la notizia non sarebbe solo questa. Secondo i media iberici, il pilota di punta del team Alfa Romeo potrebbe essere il due volte campione del mondo Fernando Alonso. All’asturiano potrebbe essere affiancato Antonio Giovinazzi, giovane talento del vivaio motoristico italiano.

Il rientro del Biscione potrebbe avvenire nelle vesti di Junior team Ferrari. Alfa Romeo assumerebbe così il ruolo di team satellite della più famosa scuderia di Formula 1, al pari di quanto oggi avviene tra Toro Rosso e Red Bull. Ferrari potrebbe così fornire la propria tecnologia ed esperienza, mentre a Fernando Alonso dovrebbe toccare il compito di svezzare le monoposto di una scuderia assente dai circuiti dal lontano 1985.

A detta della stampa spagnola, nei prossimi mesi Fernando Alonso dovrebbe discutere i termini dell’ingaggio con i responsabili della futura scuderia italiana. Non è, però, sicuro che l’accordo vada in porto, in primo luogo in quanto un simile compito gli è già stato affidato negli ultimi anni in casa Mclaren. I risultati ottenuti con la collaborazione del motorista Honda non sono stati certo incoraggianti. Ripetere un simile azzardo anche in Alfa Romeo potrebbe essere assai rischioso per la carriera del trentacinquenne di Oviedo.

In secondo luogo bisogna anche ricordare come la sua travagliata esperienza in Ferrari non si sia certo conclusa nella maniera migliore. Ad ogni modo molti tecnici della Rossa hanno un buon ricordo di Fernando, che potrebbe essere ben accetto dalla futura scuderia del Biscione. Non rimane quindi che attendere ulteriori sviluppi per quella che potrebbe essere una delle più importanti novità del circus dei prossimi anni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - La notizia apparsa sui media spagnoli è sicuramente da prendere con le molle. Se il rientro in Formula 1 dell’Alfa Romeo ci può stare, altrettanto non si può dire sull’ingaggio così ovvio di Fernando Alonso. Io personalmente non lo vedo così disposto a sacrificarsi per lo sviluppo di una vettura, tra le altre cose facente parte di un team satellite della Ferrari. Una simile squadra, anche se blasonata come Alfa Romeo, è di per sé scontato che non possa intralciare le ambizioni della Ferrari. L’asturiano nelle ultime due stagioni ha già intrapreso una scelta del tutto simile decidendo di prendere parte al progetto Mclaren-Honda e tutti noi sappiamo con quali risultati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!