Iscriviti

Vince la Roma nell’anticipo, Juventus a meno 5

Nell'anticipo tre gol all’Atalanta per la settima vittoria consecutiva dei giallorossi che si riavvicinano ai bianconeri. Capitan Totti disegna, Taddei, Ljajic e Gervinho vanno in gol

Calcio
Pubblicato il 13 aprile 2014, alle ore 17:13

Mi piace
2
0
Vince la Roma nell’anticipo, Juventus a meno 5

Nell’anticipo della 33° giornata all’Olimpico la Roma batte per 3-1 l’Atalanta portandosi provvisoriamente a cinque punti dalla capolista Juventus. La squadra di Rudi Garcia, nonostante l’assenza per squalifica di Mattia Destro, uno degli uomini attualmente più in forma dei giallorossi, non si scompone e domina a lunghi tratti la sfida con gli orobici che solo nel finale riescono a rendere meno amara la sconfitta. Settima vittoria consecutiva dei giallorossi e 24° stagionale (record giallorosso eguagliato), secondo posto ormai in cassaforte (mancano due punti per la matematica) e speranze ancora accese in attesa di qualche passo falso della squadra di Antonio Conte, impegnata lunedi nella ostica trasferta di Udine.

La squadra capitolina scende in campo con una formazione rimaneggiata date le assenze oltre che di Destro anche di Strootman, Florenzi, Benatia e Pjanic mandando in campo le novità Toloi in difesa e Rodrigo Taddei in mezzo al campo. Ed è proprio Taddei servito da Dodo, con il velo di Totti, a sbloccare il match al tredicesimo dopo diverse occasioni di Totti, Gervinho e Maicon. Il primo tempo vede in campo solo la squadra giallorossa che va più volte vicino al raddoppio che arriva al 44’ con Ljajic su azione iniziata da Gervinho proseguita da capitan Totti e rifinita da Daniele De Rossi.

Nella ripresa l’Atalanta cerca di riaprire il match con Denis, ma la Roma continua ad attaccare e al 63’ Gervinho segna il 3-0 dopo un’azione partita ancora dai piedi di Totti con assist finale di Ljajic. Lo stesso giocatore serbo, pochi minuti dopo, sfiora la doppietta personale centrando il palo alla sinistra di Consigli. Anche Gervinho manca il poker da due passi su assist di Taddei. Nel finale arriva il gol dell’Atalanta grazie ad un’incornata di Migliaccio su cross di Benalouane, con Maicon sorpreso nell’occasione.

Soddisfatto nel dopo gara Rudi Garcia che ha elogiato i suoi giocatori ed in particolare quelli che hanno avuto meno spazio nel corso della stagione come Taddei, Dodo e Ljajic. Con la qualificazione alla prossima Champions quasi raggiunta, l’allenatore giallorosso pensa già ai programmi per il futuro: “Mi auguro di non giocare la Champions solo per giocarla, senza chance di passare il girone. Vorrei avere una squadra per superare il girone”. Il messaggio alla società per il prossimo mercato è stato già lanciato.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!