Iscriviti

Squadra di calcio segue il distanziamento sociale e perde la partita 37 a 0

Una squadra di calcio tedesca ha pagato cara la scelta di seguire il distanziamento sociale in campo, perdendo la partita 37 a 0. Il team degli avversari era entrato in contatto con un giocatore infetto.

Calcio
Pubblicato il 20 settembre 2020, alle ore 08:29

Mi piace
9
0
Squadra di calcio segue il distanziamento sociale e perde la partita 37 a 0

Mantenere il distanziamento sociale per proteggere la salute dei propri giocatori è stata una scelta che una squadra tedesca ha pagato a caro prezzo. La scelta di far scendere in campo solo sette giocatori e di mantenerli a distanza dagli avversari ha infatti portato ad un risultato da record di 37 a 0.

Protagonista della vicenda la squadra amatoriale SG Ripdorf/Molzen II, che si è trovata a dover scendere in campo contro il SV Holdenstedt II. I preparativi per la partita si sono complicati quando si è diffusa la notizia che i giocatori dell’Holdenstedt erano entrati in contatto con un calciatore infetto durante la loro precedente partita, facendo così diventare l’intera squadra un potenziale veicolo di contagio.

In seguito alla partita con il Ripdorf, i calciatori dell’Holdenstedt sono stati testati e sono risultati tutti negativi al Covid-19, ma prima della partita non avevano ancora fatto il tampone e il loro stato di salute era quindi incerto. La squadra Ripdorf ha ritenuto che le condizioni fossero troppo incerte per rischiare, e si è schierata in campo con soli sette giocatori, il numero minimo di partecipanti richiesto per squadra in una partita.

Siamo molto grati nei confronti dei sette calciatori che si sono offerti volontari di andare in campo, altrimenti il club avrebbe dovuto pagare una multa di 200 euro per aver abbandonato la partita,” ha spiegato ai media locali il co-presidente della squadra Patrick Ristow. “Per noi, specialmente nel mezzo della pandemia, è una cifra molto alta.”

Al momento del fischio d’inizio della partita, un calciatore del Ripdorf ha passato la palla agli avversari ed i sette giocatori della squadra si sono poi allontanati, camminando verso le linee laterali. “I calciatori dell’Holdenstedt non hanno capito. Ma noi non volevamo rischiare niente“, ha commentato Ristow.

L’Holdenstedt ha proceduto quindi giocando la partita senza avversari e segnando circa un gol ogni due minuti, per un esito finale di 37 a 0 che ha generato un polverone sui social media. Ristow ha commentato che la squadra si è concentrata sulla salute dei propri giocatori in campo. “Non c’era una soluzione perfetta. Noi abbiamo scelto questa strada“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - La squadra ha fatto la scelta giusta, non sapendo se gli avversari erano infetti il rischio sarebbe stato troppo grande. In fondo è una partita amatoriale, mica Serie A, non capisco come mai davanti al contatto con un calciatore contagiato la partita non sia stata sospesa fino al risultato del tampone, in modo tale da far giocare tutti in sicurezza.

Lascia un tuo commento
Commenti
Giorgio Mosto
Giorgio Mosto

27 settembre 2020 - 12:16:01

ciao ho scritto un articolo riguardo la trattativa tra Balotelli ed il Genoa.se ti va passa a leggerlo

0
Rispondi