Iscriviti

Serie B, Cittadella-Parma 1-2: i crociati ritornano alla vittoria

Una fantastica prestazione di Gianluigi Buffon e Franco Vazquez permette alla squadra di Maresca di ritornare alla vittoria. Per il Cittadella è del tutto inutile il gol a quindici minuti dalla fine di Baldini.

Calcio
Pubblicato il 29 ottobre 2021, alle ore 10:15

Mi piace
2
0
Serie B, Cittadella-Parma 1-2: i crociati ritornano alla vittoria

In campo sono scese due squadre che non godono di una buona forma né classifica. Dopo l’ottimo campionato dello scorso anno di mister Venturato, il Cittadella sta leggermente deludendo le aspettative dei suoi tifosi, ritrovandosi in zona retrocessione con soli 13 punti in 9 partite.

La situazione in casa Parma è invece ancora più disperata, dal momento che Enzo Maresca ha conquistato solamente 10 punti in 9 partite. Proprio per via delle alte aspettative sulle ambizioni dei crociati in questi giorni viene messa più volte in discussione la sua panchina, seppure la dirigenza non nasconde di voler continuare con lui il percorso di crescita della squadra.

Il riassunto della partita

I primi dodici minuti del match sono in mano del Cittadella, che sfiora il gol in due circostanze: dapprima Mazzocco sfiora il gol di testa a distanza ravvicinata venendo bloccato da una grandissima parata di Buffon e, dopo pochi minuti, sempre il portiere ex Juve para il rigore ad Antonucci.

Da questo momento in poi la squadra allenata da Maresca riesce a prendere in mano il pallino del gioco, riducendo al minimo gli attacchi del Cittadella e portandosi avanti al minuto con un gran colpo di testa di Franco Vazquez (attualmente capocannoniere dei suoi con quattro gol) su un assist al bacio di Juan Brunetta su punizione.

Nel secondo tempo il Parma subisce le folate offesive del Cittadella, ma alla prima opportunità riesce a raddoppiare con Adrian Benedyczak su assist di Del Prato. La squadra di casa ci prova, ma senza mai impensierire sul serio Buffon, riuscendo ad accorciare al 78′ esimo con un altro rigore trasformato da Enrico Baldini, molto dubbio, per un fallo di mano del belga Cobbaut. Nonostante gli attacchi disperati degli ultimi minuti, il match termina con il risultato di 1-2 che porta entrambe le squadre a 13 punti in classifica a 1 punto dall’ultima posizione valevole per i playoff.

Edoardo Gorini, allenatore del Cittadella, sottolinea tutto il suo rammarico per la sconfitta: “Quando c’è un episodio negativo sembra quasi che caliamo le braghe. È un momento in cui quando qualcosa ci gira male ci diamo quasi per vinti. E questo probabilmente succede anche per colpa mia, perché dovrei essere io a trasmettere speranza. Però non sono d’accordo sul fatto che non ci sia stata cattiveria agonistica, quello no”.

Enzo Maresca invece fa un po’ di mea culpa per le scelte fatte in passato: “Abbiamo fatto qualche cambio, dovuto all’avversario che sapevamo soffre l’ampiezza di chi ha di fronte, quindi abbiamo optato per due quinti per sfruttare l’ampiezza; tante volte eravamo da una parte e andavamo dall’altra e c’erano tanti spazi, fin a quando l’abbiamo fatto bene abbiamo fatto una buona gara. Gigi è un portiere fuoriserie, si è calato benissimo in questa categoria. Se abbiamo avuto un problema finora è che qualcuno fatica a calarsi nella categoria, quando tutti lo capiranno faremo il salto di qualità”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Un buon Parma, che onestamente non rischia mai le azioni del Cittadella mostrando, probabilmente per la prima volta, una buona solidità in fase difensiva. Certo, per i crociati la strada resta ancora lunga, ma al momento i tre punti sono fondamentali. Per il Cittadella invece bisognerà rivedere parecchie cose, siccome nell'ultima partita pochissime cose hanno funzionato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!