Iscriviti
Torino

Serie A Tim, Torino-Milan: probabili formazioni, orario e diretta tv

Dopo la sconfitta contro la Lazio rimediata in Coppa Italia, il Milan deve riscattarsi nella difficile trasferta contro il Torino per rimanere al quarto posto, valido per l'accesso alla Champions League. La partita inizierà alle 20:30, domenica 28 aprile.

Calcio
Pubblicato il 26 aprile 2019, alle ore 15:59

Mi piace
8
0
Serie A Tim, Torino-Milan: probabili formazioni, orario e diretta tv

Mancano poche giornate alla fine del campionato di Serie A Tim 2018-2019 e per il posticipo serale, della 34° giornata, il Milan sarà impegnato nella difficile trasferta contro il Torino allo Stadio Olimpico di Torino. Una partita molto importante per entrambe le squadre, visto che in caso di vittoria del Torino, la squadra di Mazzarri agguanterebbe il Milan al quarto posto, valido per l’accesso alla Champions League, obiettivo che i rossoneri vogliono ottenere a tutti i costi in questa stagione.

Le due squadre scenderanno in campo, domenica 28 aprile, alle 20:30 allo Stadio Olimpico di Torino e sarà possibile seguire la diretta della partita in esclusiva sui canali Sky, in particolar modo sintonizzando il televisore sul canale Sky Sport Serie A o in streaming su Sky Go e Now Tv.

La situazione delle due squadre

Il Torino sta attraversando un buon momento, visto che ad oggi ha collezionato solo ottimi risultati, inclusa la vittoria contro il Genoa allo Stadio Marassi, l’unica sconfitta arriva contro il Bologna allo Stadio Olimpico. La squadra di Mazzarri è compatta e disciplinta, ad oggi potrebbe perfino lottare per conquistare un posto per la qualificazione alla prossima stagione di Champions League, un traguardo che nessuno avrebbe mai ipotizzato ad inizio campionato, ma che potrebbe diventare realtà se dovesse vincere contro il Milan.

Al contrario, il Milan sta attraversando, forse, il momento più brutto dell’intero campionato, infatti, dopo il ko subito nel “derby della Madonnina”, la squadra rossonera ha smarrito la cosidetta “retta vita”. L’ultima delusione per la squadra di Gattuso, arriva dall’uscita della Coppa Italia, rimediata mercoledì scorso, contro la Lazio. Per ora i rossoneri, sono al quarto posto grazie al pareggio con il Parma, ma l’Atalanta è a pari punti quindi è indispenabile trovare la vittoria contro il Torino, altrimenti sarebbe una vera catastrofe, viste le partite delle dirette avversarie. Gli uomini di Gattuso sono spenti e hanno bisogno di una grossa scossa per ritrovare la grinta di un tempo.

Le tattiche di gioco

In casa del Torino, mister Mazzarri, ha qualche problemino per quanto riguarda la formazione da mettere in campo contro il Milan, visto che deve fare a meno degli squalificati: Baselli e Zaza e dell’infortunato: Iago Falque. A centrocampo potrebbe scendere in campo Lukic, mentre in attacco Berenguer affiancherà Bellotti. Altra tegola per i granata, per quanto riguarda la difesa, è l’infotunio di Djidji che sarà operato al ginocchio e quindi non potrà giocare ma sarà sostituito da Moretti.

In casa del Milan, mister Gattuso, potrebbe tornare al vecchio modulo 4-3-3, visto che il 3-4-3, non ha portato a nessun risultato utile. In difesa, Calabria non sarà schierato, a causa di un brutto infortunio rimediato contro la Lazio, che lo terrà fuori forse fino alla fine del campionato, quindi al suo posto ci sarà Conti. Ritorna a centrocampo, Paquetá insieme a Kessié e Bakayoko, quindi Calhanoglu tornerà nel tridente d’attacco insieme a Suso e Piatek.

Ecco nel dettaglio le probabili formazioni di Torino-Milan che scenderanno in campo allo Stadio Olimpico di Torino:

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; Aina, Meité, Rincon, Lukic, Ansaldi; Berenguer, Belotti.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Conti, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Calhanoglu.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Thaira Momesso

Thaira Momesso - Ennesima delusione da superare, in questo ultimo mese così difficile. Il Milan è spento e non riesce a portare a casa una vittoria. La sconfitta contro la Lazio è meritatissima, in 90° minuti non siamo riusciti a costruire niente e al povero Piatek non è arrivata mezza, e dico, mezza palla giocabile. In queste condizioni è veramente assurdo sperare di giocare la Champions League.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!