Iscriviti
Milano

Serie A, l’Inter domina la Juventus e riaggancia la vetta

Nell'attesissimo derby d'Italia, l'Inter di Antonio Conte batte la Juventus per 2 a 0 grazie alle reti del discusso ex Arturo Vidal e del centrocampista Nicolò Barella.

Calcio
Pubblicato il 18 gennaio 2021, alle ore 10:14

Mi piace
3
0
Serie A, l’Inter domina la Juventus e riaggancia la vetta

In un San Siro privo di spettatori per l’emergenza Covid, l’Inter domina i bianconeri sfoderando una prestazione maiuscola che scaccia le ultime brutte uscite della squadra di Conte. Riaggancia così la vetta, in attesta del posticipo del Milan, e Juventus che scivola a -7 dalle due compagini milanesi. 

Conte non rinuncia al suo 3-5-2 confermando la LuLa in attaccato, Hakimi e Young sugli esterni supportati da Vidal e Barella. Pirlo che non può contare sull’assente Dybala si affida alla coppoia MorataRonaldo, lasciando Ramsey libero di muoversi dietro le punte. Confermato ancora Chiesa e ritrova Chiellini in difesa. 

Dopo l’iniziale fase di studio, è l’Inter a rendersi pericolosa dalle parti di Szczesny con un calcio di punizione di Brozovic, ma la palla finisce a lato. Poco prima del quarto d’ora di gioco Rabiot impensieriesce Handanovic, il capitano nerazzurro respinge su Chiesa che la mette in mezzo per Ronaldo il quale finalizza in rete, ma gol annullato per fuorigioco proprio dell’ex giovatore viola. Trascorre appena un minuto di gioco ed è l’Inter a trovare il vantaggio sui bianconeri. Azione sull’asse di destra con Hakimi e Barella, quest’ultimo la mette sul secondo palo, stacco di testa preciso di Vidal che porta i suoi in vantaggio, La Juventus subisce il colpo e porge il fianco all’Inter che continua a guadagnare spazio nella tre quarti avversaria andando vicina al gol con Vidal e Brozovic, ma l’occasione più ghiotta è di Lautaro che non riesce a mettere in rete il tap in vincente dopo la conclusione di Lukaku

Nel secondo tempo non cambia la musica, è sempre l’Inter a fare la partita sfruttando gli spazi concessi dalle retrovie bianconere. Infatti, al 52° minuto la squadra di Conte raddioppa con uno scatenato Barella. Lancio di Bastoni dalla propria trequarti, il centrocampista calabro buca la retroguardia juventina e davanti Szczesny non sbaglia. Andrea Pirlo corre ai ripari mandando in campo BernadeschiKulusevskiMcKennie. L’Inter inizia a concedere qualche metro in più agli avversari, ma va più volte vicino sfruttando la rapidità dei suoi giocatori in contropiede. Il primo vero, e forse unico, squillo di tromba della Juventus arriva dai piedi di Chiesa all’87° minuto, ma Handanovic la mette in angolo. 

Dopo i 5 minuti di recupero, l’arbitro Doveri decreta la fine dell’incontro e la vittoria di un Inter bella come non si vedeva da tempo che aggancia i cugini primi in classifica. Per la Juventus di Pirlo, invece, si tratta della seconda sconfitta in campionato e la fa scivolare a -7 in classifica. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - L'Inter vista questa sera sembra un lontano parente di quella vista con Roma o Sampdoria. Conte ha potuto contare su un ritrovato Vidal e sulla forma fisica smagliante di Hakimi e Barella che sono stati una vera e propria spina nel fianco della difesa bianconera. Ora, però, il difficile sarà mantenere questo livello fino alla fine del campionato se si vuole puntate alla vittoria. Per Pirlo, invece, il Derby d'Italia ha mostrato tutti i problemi della sua Juventus, errori in fase di costruzione del gioco, errori nelle fasi di pressing e anche un gioco troppo poco collettivo e lasciato alla capacità del singolo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Costantino Ferrulli
Costantino Ferrulli

18 gennaio 2021 - 22:23:57

Peccato il doppio articolo

0
Rispondi