Iscriviti
Roma

Serie A, Lazio-Milan 4-1: tripletta di Immobile e affondamento rossonero

La Lazio fa valere una qualità di gioco migliore rispetto ai rossoneri ed un Ciro Immobile implacabile manda al tappeto il Milan con tre gol e un assist. La Lazio supera i rossoneri in classifica.

Calcio
Pubblicato il 11 settembre 2017, alle ore 10:26

Mi piace
13
0
Serie A, Lazio-Milan 4-1: tripletta di Immobile e affondamento rossonero
Pubblicità

La Lazio c’è, il Milan è tutto da rivedere: questo è il verdetto di Lazio – Milan, partita valevole per la terza giornata di campionato della Serie A. La partita è rimasta fino a mezzogiorno a forte rischio a causa degli allagamenti dovuti alla forte pioggia davanti all’Olimpico, ma il rinvio alle 16:00 della gara è stato decisivo per potere disputare l’incontro con regolarità.

La Lazio parte dalle sue certezze, da una formazione ben messa in campo da Simone Inzaghi e da un Ciro Immobile decisivo per il successo della Lazio in Supercoppa e della Nazionale con Israele. Il Milan parte con un tridente leggero, con Suso, Cutrone e Borini, lasciando in panchina signori attaccanti come Andrè Silva e Kalinic. Lazio e Milan sono attendisti e nella prima mezz’ora si registrano poche conclusioni, anche se i biancocelesti sembrano tenere meglio il terreno di gioco.

L’infortunio di Wallace, a cui nella Lazio subentra Bastos, rovina solo teoricamente i piani di Inzaghi, perché la Lazio non subisce ed ottiene un rigore netto per fallo di Kessié in area. Immobile scocca un tiro imprendibile, mancato per un soffio da Donnarumma: è 1-0 Lazio. Grazie a Lulic, Immobile ottiene un assist stupendo per una conclusione ancora più bella al volo con Bonucci spettatore disattento: 2-0 dei biancocelesti e fine del primo tempo.

La Lazio entra ancora più determinata sul terreno di gioco, il Milan è scosso ed Immobile ferisce: terzo gol e rossoneri al tappeto, poi ko tecnico solo dopo un minuto, con Immobile che imbecca Luis Alberto per il 4-0: al 49′ non c’è già più partita.

Montolivo segna al 56′ il gol della bandiera per il Milan, ma non cambia la sostanza: è la Lazio ad essere più pericolosa ed il Milan evita solo per fortuna il tracollo del 5-1. Unica imperfezione nella partita della Lazio è l’espulsione di Parolo per doppia ammonizione, che salterà così il prossimo incontro. Finisce 4-1 con gli applausi del pubblico dell’Olimpico per i biancocelesti e con un Milan con il morale a pezzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La Lazio ha dato una lezione di calcio al Milan, mostrando che una solida organizzazione - ed un centravanti di livello - possono fare la differenza su tanti singoli ancora da assemblare. Per Simone Inzaghi lavorare con un gruppo consolidato, a sette punti in classifica e con la Supercoppa italiana in tasca sarà più semplice rispetto al collega rossonero, Vincenzo Montella, il quale deve ancora trovare un buon gioco per una rosa validissima ma che ha bisogno di giocare da squadra. Le inevitabili critiche al ko rossonero dovranno essere gestite bene da "l'Aeroplanino" e nel frattempo si dovrà dare forma ad un gioco più concreto in attesa dell'Austria Vienna e dell'Udinese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!