Iscriviti

Serie A: la solita pazza Inter, sotto di 2 gol ribalta il Torino

La squadra nerazzurra va sotto di due gol, ma negli ultimi 26 minuti segna quattro reti e porta a casa i tre punti. Mattatore Lukaku con una doppietta e due assist

Calcio
Pubblicato il 22 novembre 2020, alle ore 19:36

Mi piace
0
0
Serie A: la solita pazza Inter, sotto di 2 gol ribalta il Torino

I tifosi nerazzurri ormai sono abituati, passano gli anni ma l’Inter resta “pazza”. Nella gara casalinga contro il Torino, valevole per l’ottava giornata del campionato di serie A, i nerazzurri vanno sotto di due gol, ma riescono, negli ultimi 26 minuti a segnare un poker e a ritornare al successo dopo un mese.

Dopo la pausa per le nazionali, l’Inter, alla vigilia della gara decisiva di Champions League contro il Real Madrid, in programma mercoledì a San Siro, deve ritrovare la vittoria in campionato, che manca ormai da un mese. Allo stadio Giuseppe Meazza arriva il Torino, che dopo un avvio di torneo stentato, ha ottenuto quattro punti nelle ultime due gare.

Antonio Conte opera un mini turnover lasciando a riposo Lautaro Martinez, Skriniar e De Vrij. In attacco con Lukaku gioca Sanchez, difesa con Ranocchia e D’Ambrosio. Nella panchina granata non c’è mister Giampaolo, positivo al Covid-19. Belotti si infortuna durante il riscaldamento, al suo posto c’è Zaza.

Primo tempo con i padroni di casa che cercano, senza riuscirci, di fare la partita, ma soffrono sulle ripartenze degli ospiti soprattutto grazie a Zaza, che per tre volte mette in apprensione la retroguardia nerazzurra. Al 42’ altra tegola per il Torino che perde Verdi, sostituito da Bonazzoli. Poco prima della chiusura della prima frazione di gara, arriva il meritato vantaggio per i granata. Sanchez perde palla dando il via all’azione rifinita dal tacco di Meité che serve a Zaza la palla dell’1-0.

Nella ripresa i nerazzurri cercano di alzare il proprio baricentro alla ricerca del pari, ma è sempre il Torino a controllare la gara. Al 61’ contatto in area nerazzurra tra Young e Singo, l’arbitro La Penna consulta il VAR e assegna il rigore per gli ospiti. Dal dischetto l’ex Ansaldi fa 2-0.

Colpita per la seconda volta, l’Inter anziché abbattersi, cambia faccia, e dopo solo un minuto accorcia le distanze con Sanchez, che ribatte in rete un pallone vagante dopo la traversa centrata da Lukaku. Conte ci crede e manda in campo il terzo attaccante, Lautaro Martinez.

Al 66’ Lukaku colpisce il palo, ed un minuto dopo il belga, servito da Sanchez trova il pari. A questo punto i padroni di casa mettono alle corde il Torino e all’84’ trovano il gol del 3-2 ancora con Lukaku, che trasforma un calcio di rigore assegnato, ancora con il VAR, per il fallo di Nkoulou su Hakimi. Al 90’ ancora lo scatenato Lukaku, consegna a Lautaro Martinez la palla per il definitivo 4-2.

Con questa vittoria i nerazzurri salgono a quota 15 in classifica, mentre il Torino resta in zona retrocessione con soli 5 punti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Per i tifosi nerazzurri non è una novità. Non è la prima volta, e non sarà l’ultima, che l’Inter gioca una partita dai due volti, o meglio “pazza”. Quando alla fine la pazzia porta i tre punti, ben venga, ma sicuramente la squadra di Antonio Conte, con il suo potenziale, dovrebbe migliorare la fase difensiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!