Iscriviti

Serie A: il Milan non si ferma e vince a San Siro. Formazioni e highlights

I rossoneri si impongono 2 a 0 contro una buona Fiorentina. In gol Romagnoli e Kessie su rigore. Palo di Vlahovic. Miracolo di Donnarumma su un tentativo di pallonetto da parte di Ribery

Calcio
Pubblicato il 30 novembre 2020, alle ore 00:11

Mi piace
6
0
Serie A: il Milan non si ferma e vince a San Siro. Formazioni e highlights

Settima vittoria in campionato per il Milan che sale a 23 punti e a 5 punti da Inter e Sassuolo, in attesa di Napoli-Roma, consolidando il primato in classifica.

Novità sia da una parte che dall’altra, con Tonali titolare al posto di Bennacer non convocato per problemi fisici, Rebic unica punta al posto dell’infortunato Ibrahimovic con Saelemaekers, Calhanoglu e Brahim Diaz alle sue spalle. Prandelli schiera un 4-3-3 con Callejon che, dopo le assenze per coronavirus, torna a sostegno di Vlahovic. Dal 1′ anche Ribery, assente nella vittoria in Coppa Italia contro l’Udinese.

I “ragazzi terribili” di mister Pioli, ancora assente e sostituito temporaneamente da Daniele Bonera, partono subito forte con Romagnoli che, al 17‘, sbuca tutto solo sul secondo palo in seguito a una sponda di Kessie sullo sviluppo di un calcio d’angolo battuto da Calhanoglu e porta i rossoneri in vantaggio.

Occasione Fiorentina al 21′: Ribery trova Vlahovic con un passaggio filtrante, quest’ultimo tira forte di sinistro ma trova la mano di Donnarumma che devia sul palo. Solo 4′ dopo, bella azione del Milan con Saelemaekers che entra in area e viene fermato dall’intervento irregolare di Pezzella; dal dischetto non sbaglia Kessie. Al 37‘ ingenuità di Caceres che ferma irregolarmente Theo Hernandez nella sua area di rigore; Abisso non ha dubbi e fischia. Questa volta, però, Kessie fallisce e i rossoneri rimangono sul 2 a 0.

Nella ripresa i Viola ci provano, ma è ancora il Milan ad andare vicino al gol con un palo di Cahlanoglu al 53‘. Al 55′ Ribery tenta un pallonetto ma Donnarumma compie un miracolo e salva il risultato. Tentativo da parte del subentrato Bonaventura al 74‘ su cross di Lirola, ma Kjear ci mette una pezza.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Tonali (82’ Hauge); Saelemaekers (92’ Dalot), Calhanoglu, Brahim Diaz (75’ Krunic); Rebic.
Non entrati: Tatarusanu, Donnarumma A., Conti, Duarte, Gabbia, Bennacer, Castillejo, Colombo, Maldini. Allenatore: Pioli (in panchina Bonera).

Fiorentina (4-3-3): Drągowski; Caceres (60’ Lirola), Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar; Castrovilli (77’ Borja Valero); Ribery (68’ Cutrone), Vlahovic, Callejon (45′ Bonaventura).
Non entrati: Terracciano, Brancolini, Martinez Quarta, Igor, Barreca, Duncan, Bonaventura, Eysseric, Kouame. Allenatore: Prandelli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sofia Cioli

Sofia Cioli - Un Milan che dimostra ancora una volta di essere una grande squadra e di meritarsi il momentaneo primo posto in classifica. Una Fiorentina che non ha mai mollato ma da cui ci si aspettava qualcosa di più, soprattutto dopo la vittoria in Coppa Italia contro l'Udinese. Sempre più numeri da record per i rossoneri e sempre più certezze. Anche senza il grande leader Ibra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!