Iscriviti

Ronaldinho è caduto in disgrazia: sul conto in banca ha solo 6 euro

L’ex stella del Barcellona e del Milan è rimasto senza nulla sul conto. A sostenerlo è UOL Esporte, secondo il quale la giustizia brasiliana gli ha ritirato il passaporto, non essendo in grado di pagare una maxi multa comminata per un abuso edilizio.

Calcio
Pubblicato il 7 novembre 2018, alle ore 11:41

Mi piace
11
0
Ronaldinho è caduto in disgrazia: sul conto in banca ha solo 6 euro

Solo qualche anno fa incantava i tifosi con le sue magie. Vederlo giocare a pallone era un vero spettacolo non solo per i supporters di Milan e Barcellona, ma anche per tutti gli amanti del calcio.

Oggi però il suo talento non incanta più, schiacciato da alcune noie con la giustizia brasiliana. Ronaldo de Assis Moreira, meglio noto come Ronaldinho, è infatti rimasto senza il becco di un quattrino. 

La bancarotta

Stando a quanto riferito da Uol Esporte, nel 2015 all’asso brasiliano viene comminata una sanzione per un abuso edilizio. Il motivo del provvedimento è addebitabile ad una piattaforma di pesca da lui costruita a Porto Alegre insieme con il fratello. La struttura, eretta all’interno di un’area protetta sulle rive del fiume Guaiba, è di fatto abusiva.  

Il campione verdeoro non ha mai versato l’importo di quella multa, che con gli anni è lievitata vertiginosamente per via di interessi e sanzioni fino a raggiungere la somma di 2 milioni di euro. A questo punto il tribunale di Giustizia del Rio Grande Do Sul ha ipotecato la proprietà, il cui valore non era comunque sufficiente per coprire l’importo della sanzione. Da qui ha disposto il sequestro del conto bancario di Ronaldinho, sul quale hanno trovato solamente 24,63 reais, poco meno di sei euro

Tenendo conto dell’insolvenza del fuoriclasse sudamericano, il tribunale gli ha ritirato il passaporto, ed identico provvedimento è scattato per il fratello Assis, anche lui coinvolto nella faccenda. 

Secondo la stampa brasiliana, quanto trovato sul conto non è affatto consono con il suo stile di vita. Nelle ultime settimane l’ex calciatore della nazionale brasiliana è stato impegnato in giro per il mondo per una serie di campagne pubblicitarie. Senza poi dimenticare che la Nike ha da poco lanciato una nuova linea di scarpe a lui dedicate chiamata “Rio”, dalle quali poter ricavare delle cospicue entrate. A questo punto resta anche il dubbio sulla sua partecipazione alla partita di beneficenza “Amici di Ronaldihno” che si terrà il 17 novembre a Francoforte. Senza passaporto, il pallone d’oro 2005 difficilmente potrà presenziare alla manifestazione.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Ronaldinho rimasto senza soldi? Difficile da credere. Uno come lui non può aver sperperato i guadagni di una vita nel giro di così poco tempo. È più probabile che si sia premunito spostando i fondi altrove, o intestandoli a prestanome. I trucchetti per risultare nullatenente sono tanti, e non sono nemmeno tanto difficili da attuare

Lascia un tuo commento
Commenti
Ivan Laurentino
Ivan Laurentino

08 novembre 2018 - 12:05:05

poverinooooo

0
Rispondi