Iscriviti

Roberto Baggio lancia una frecciatina ai suoi ex colleghi e rivela: "Guardo solo il calcio femminile e il basket"

Intervistato dal settimanale "Il Venerdì" diretto da "La Repubblica", Roberto Baggio si lascia andare a una lunga intervista in cui non si tira indietro con le frecciatine.

Calcio
Pubblicato il 7 maggio 2021, alle ore 22:27

Mi piace
2
0
Roberto Baggio lancia una frecciatina ai suoi ex colleghi e rivela: "Guardo solo il calcio femminile e il basket"

Per molti Roberto Baggio è per molti uno dei calciatori italiani più forti mai esistiti. La sua carriera individuale in effetti parla per se: ha vinto un FIFA World Player e il Pallone d’oro nel 1993 e l’edizione inaugurale del Golden Foot nel 2003 ed è in sedicesima posizione nella classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer nel 1999.

Oltre a una enorme popolarità in Italia, molto probabilmente Roberto Baggio è stato uno dei primi calciatori del nostro paese a essere amato anche all’estero. Sono difatti diventati un cult le sue partecipazioni nel cartone “Che campioni Holly e Benji!!!” e “Sailor Moon” oltre che ne vari spot televisivi dell’epoca.

L’addio a calcio di Roberto Baggio

Ma ormai per Baggio il calcio è solamente un lontano ricordo che, escluso clamorosi colpi di scena, rimarrà tale per i prossimi anni. Inizialmente ha provato a ritagliarsi uno spazio come presidente del Settore tecnico della Federazione, dimettendosi dopo che il suo documento di 900 pagine per cambiare il calcio è stato totalmente ignorato dai vertici della FIGC.

Intervistato da il settimanale targato Repubblica, “Il Venerdì”, Roberto Baggio rivela che il calcio ormai non gli manca più: Lasciare mi ha dato ossigeno. Ho sempre saputo che il calcio avrebbe avuto una fine. E se le gente si stupisce, poco importa. Non è che quelli che senza pallone si sentono appagati e felici sono dei falliti”. Rivela che poi, soprattutto negli ultimi anni nel Brescia, ha sofferto molto a causa dei suoi dolori con Andreina, la moglie, che l’aiutava ad uscire dalla sua macchina.

Successivamente lancia una frecciatina a coloro che tentano di insegnare a fare i professori sul piccolo schermo nonostante, durante la loro vita calcistica, non abbiano dimostrato molto: Non guardo le partite, non mi diverto quasi mai, preferisco altri sport: il basket e mi piace anche il calcio femminile perché le donne hanno passione e carattere. Perché non avrei mai accettato di fare il commentatore televisivo? Perché dare giudizi sugli altri mi mette a disagio. Non vado in tv, vedo ex colleghi sentenziare come fossero professori, ma me li ricordo incapaci di fare tre palleggi… con le mani”. Nelle ultime ore sta circolando la voce che Roberto Baggio si sia riferito a Daniele “Lele” Adani, che fa il commentatore negli studi di Sky Sport.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - A Roberto Baggio bastano pochissime interviste per dare un parere schietto e sincero sul calcio attuale. Era e sarà sempre uno dei calciatori più forti di sempre sia in Italia che in tutto il mondo, e se dopo più di trent'anni viene ricordato ancora da tutti un motivo ci sarà.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

08 maggio 2021 - 13:38:42

Azz...li ha stesi gli ex colleghi :D

0
Rispondi