Iscriviti

Qualificazioni Europei 2020: l’Italia c’è, bel gioco e primato nel girone

L'Italia continua a vincere ed attualmente è prima a punteggio pieno nel suo girone di qualificazione per il prossimo campionato europeo del 2020. Bene Kean, Quagliarella e Verratti.

Calcio
Pubblicato il 27 marzo 2019, alle ore 11:26

Mi piace
10
0
Qualificazioni Europei 2020: l’Italia c’è, bel gioco e primato nel girone

L’entusiasmo intorno alla Nazionale italianasta tornando, e con esso anche i risultati ed una buona espressione di gioco. L’incontro che si è disputato questa sera al Tardini di Parma, valevole per le qualificazioni ad Euro 2020, ha visto affrontarsi gli Azzurri contro il modesto Liechtenstein, terminato a favore dei padroni di casa per 6-0.

Rispetto alla gara precedente, il mister Roberto Mancini ha cambiato molti interpeti dell’ormai collaudato 4-3-3. L’undici iniziale scelto dal tecnico italiano per questa sfida: Sirigu, Mancini, Bonucci, Romagnoli, Spinazzola, Jorginho, Verratti, Sensi, Politano, Kean, Quagliarella.

Come possiamo vedere è una Nazionale ricca di giovani promesse, una tra tutte l’attaccante Moise Kean, classe 2000 e cartellino di proprietà della Juve, il quale è andato in gol per due gare consecutive con la maglia azzurra. Un altro record è stato siglato anche da Fabio Quagliarella, che all’età di 36 anni, sigillando una doppietta diventa il calciatore più anziano ad avere segnato in Nazionale, battendo il record detenuto da Panucci.

La partita è stata da sempre a senso unico, dove l’Italia ha dominato per tutta la partita ed espresso un buon gioco, anche se va sottolineata l’inferiorità dell’avversario. L’incontro è stato sbloccato da Sensi con un preciso colpo di testa, ma i meriti del gol vanno anche all’autore dell’assist Leonardo Spinazzola che ha servito un cross preciso dopo una percussione sulla sinistra. Tra i marcatori si aggiungono anche il centrocampista Marco Verratti che batte il portiere avversario con un tiro a giro dopo una pregevole e caparbia azione in area di rigore ed Alessio Pavoletti, attaccante del Cagliari, che dopo un colpo di testa ribatte in rete con un comodo tap-in.

L’Italia, anche a fronte del pareggio della Bosnia contro la Grecia, dopo due giornate è prima nel suo girone a punteggio pieno. A Giugno si terranno le prossime due partite proprio contro le due compagini precedenti, le quali rappresentaranno dei test più difficili dove conosceremo il livello della nostra Nazionale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Alessandro Quaglia

Alessandro Quaglia - Oltre ad avere portato un po' di serietà ad un ambiente instabile, Roberto Mancini sembra aver dato anche una marcata impronta di gioco alla nostra Nazionale. Una lancia che va spezzata a favore del Mister è quella di saper tirare fuori il meglio dai tanti calciatori, per la maggior parte giovani promesse.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!