Iscriviti

Qatar 2022: l’Argentina finisce in fuorigioco, vince l’Arabia Saudita

Clamorosa sconfitta dei sudamericani nella gara di esordio ai campionati mondiali del Qatar. Non basta il rigore di Messi, nella ripresa gli asiatici ribaltano la gara

Calcio
Pubblicato il 22 novembre 2022, alle ore 14:52

Mi piace
0
0
Qatar 2022: l’Argentina finisce in fuorigioco, vince l’Arabia Saudita

Ascolta questo articolo

Prima sorpresa a Qatar 2022. Nella prima gara del gruppo C, l’Argentina, una delle favorite per la vittoria finale, perde a sorpresa contro l’Arabia Saudita, numero 51 del ranking mondiale. I sudamericani dominano il primo tempo, ma non riescono a chiudere la gara e subiscono la clamorosa rimonta degli asiatici.

Imbattuta da 36 gare con il condottiero Lionel Messi, l’interista Lautaro Martinez e gli juventini Paredes e Di Maria, la squadra allenata da Lionel Scaloni vuol cominciare subito con il piede giusto il proprio cammino nella Coppa del Mondo. Di fronte l’Arabia Saudita, alla sesta presenza ad una fase finale dei mondiali. Si gioca allo Stadio Iconico di Lusail.

Primo tempo di marca argentina. I sudamericani sbloccano subito la gara dopo 10 minuti con Lionel Messi, che trasforma un calcio di rigore assegnato per una trattenuta ai danni di Paredes scovata dal VAR. L’albiceleste cerca subito il raddoppio ma sbatte letteralmente contro il fuorigioco: ben tre le reti annullate per offside,  una a Messi e due a Lautaro Martinez. L’Arabia Saudita si difende con i denti e resta aggrappata alla gara.

Nella ripresa black-out dell’Argentina e clamorosamente l’Arabia Saudita prima pareggia con Saleh Al Shehri e al 53’ va in vantaggio con Salem Al Dawsari. L’Argentina accusa il colpo e passano diversi minuti prima che ritorni a creare occasioni per il pareggio. Dopo alcune parate del portiere Al-Owais, arriva l’occasione più clamorosa per l’abiceleste: al 91’ un tiro di Otamendi a botta sicura viene respinto sulla linea da Abdulelah Alamri. Dopo 13 minuti di recupero arriva il fischio finale che sancisce la vittoria dell’Arabia Saudita, mentre per i sudamericani l’appuntamento è già alla prossima gara di sabato 26 novembre, contro il Messico, per un pronto riscatto per evitare che il mondiale finisca prima di essere iniziato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Prima sorpresa a Qatar 2022. L’Argentina di Lionel Messi perde contro l’Arabia Saudita. È stata la classica partita che se non riesci a chiudere rischi la beffa. Ma in un mondiale certi errori non andrebbero fatti perché in un attimo ti puoi già trovare con le valigie pronte per tornare a casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.