Iscriviti

Qatar 2022, l’Argentina è campione del mondo

La nazionale argentina, capitanata da Leo Messi, vince il suo terzo mondiale a 26 anni di distanza da quello messicano con Diego Armando Maradona da protagonista.

Calcio
Pubblicato il 19 dicembre 2022, alle ore 10:19

Mi piace
1
0
Qatar 2022, l’Argentina è campione del mondo

Ascolta questo articolo

All’interno dello stadio Iconico di Lusail, in Qatar, si è disputata la finale dei mondiali tra Argentina e Francia. La partita inizia in discesa per l’abiceleste con un doppio vantaggio che dura 80 minuti di dominio, ma negli ultimi dieci minuti Kylian Mbappè sale alla ribalta ribaltando il risultato e portando il match ai supplementari.

Gli extratime hanno regalato le stesse emozioni dei primi novanta minuti, ove entrambe le squadre hanno provato in ogni modo a portarsi il trofeo a casa. Il risultato viene sbloccato da Leo Messi, in cui trova la deviazione vincente sull’assist di Lautaro Martinez e con il destro riporta avanti l’Argentina. La Francia però non si arrende e sempre il solito Mbappè trascina i suoi procurandosi il rigore, con un tocco evidente di Montiel, realizzandolo spiazzando facilmente il portiere.

Si va quindi ai calci di rigore, che vengono sbagliati dalla nazionale francese da Coman e Tchouameni. L’Argentina, compreso Leo Messi, riesce a segnarli tutti, riuscendo così a portarsi a casa il mondiale, l’unico vero trofeo che mancava all’interno della bacheca del campione del Paris Saint Germain. Per la nazionale argentina quindi arriva la tanto desiderata “Tercera” dopo i trionfi del 1978 e del 1986, ove l’ultimo mondiale venne vinto soprattutto grazie a Diego Armando Maradona.

La vittoria dell’Argentina sorprende anche per come sono iniziati i mondiali. Difatti la squadra capitanata da Messi perse la prima partita contro l’Arabia Saudita, riuscendo però immediatamente a rialzare la testa vincendo le successive due partite nei gironi e le altre quattro durante la fase a eliminazione diretta, tra cui due ai supplementari.

Dopo il match viene intervistato Emiliano Martínez, il portiere dell’Argentina protagonista del rigore parato a Kingsley Coman: “Era destino soffrire. Abbiamo vinto ai rigori, sappiamo che qualcuno non l’avrebbero messo. Quello che ho sognato era vincere un Mondiale. Non ho parole”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Un mondiale meritatissimo per l'Argentina che, nonostante un inizio in salita dopo la sconfitta contro l'Arabia Saudita, è riuscita a rimboccarsi le maniche e portarsi a casa il trofeo con un'organizzazione perfetta e con un Leo Messi a dir poco stratosferico, in cui riesce a portarsi l'unico trofeo che mancava nella sua bacheca.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!