Iscriviti

Premier League all’avanguardia: il mercato chiuderà prima

La Premier League ancora una volta è pioniera nella sperimentazione di nuove situazioni per il mondo del calcio: la Serie A inglese chiuderà il mercato dei trasferimenti un giorno prima dell'inizio del torneo.

Calcio
Pubblicato il 8 settembre 2017, alle ore 13:09

Mi piace
12
0
Premier League all’avanguardia: il mercato chiuderà prima
Pubblicità

La Premier League, il maggior campionato di calcio inglese, nel corso degli anni si è dimostrata sempre un passo avanti rispetto alle altre associazioni calcistiche di tutto il mondo: gli inventori del calcio sono pronti a mettere in atto un’altra innovazione dopo la lotta agli hooligans, la creazione di stadi a misura d’uomo ed i format dei diritti televisivi a pagamento.

Dalla prossima stagione il mercato dei trasferimenti del calcio inglese si concluderà esattamente il giovedì prima della partenza del campionato, cioè a metà agosto circa – invece che al 31 del mese – ed un giorno prima che inizi il torneo di calcio più competitivo al mondo.

Il calcio inglese per la prima volta muove i passi su una importante rivoluzione del format del mercato estivo dei trasferimenti dei calciatori e prevede in questo modo, da una parte di tutelare i calciatori per l’inizio del torneo in modo sereno e, dall’altro, dando delle certezze alle società sui giocatori che disputeranno il campionato nelle loro fila, in modo da non creare imbarazzi nei tecnici, i quali spessi, oltre a mettere in campo la migliore formazione, devono fare i conti con controverse situazioni di contratti non firmati e di trasferimenti in bilico.

I molti casi verificatisi in questa estate, primo fra tutti il mancato trasferimento di Coutinho dal Liverpool al Barcellona, hanno convinto la Premier League a far votare i propri club a favore di questa mossa: in quattordici società sulle venti totali avrebbero firmato a favore di questa riforma, secondo quanto fa trapelare la BBC.
La vicenda Coutinho è perdurata dai giorni in cui si parlava del possibile passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain, fino al 31 agosto; il tutto è esploso in una bolla di sapone, in quanto Coutinho è rimasto al Liverpool e al Barcellona è andato Dembelé, ex Borussia Dortmund.

Come sempre è accaduto quando la Premier League ha preso delle svolte epocali, è facile che si prendano decisioni simili in altri Paesi, tra i quali l’Italia, dove il caso Spinazzola-Atalanta-Juventus è stato emblematico ed alla fine si è risolto con la permanenza del giocatore tra le file dei nerazzurri di Bergamo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La chiusura anticipata del mercato inglese è molto intelligente: in questo modo vengono tutelati tutti, giocatori, società rispetto verso i tifosi, ma soprattutto gli allenatori, i quali non dovranno più gestire sia le formazioni che le vicende pendenti del mercato, loro che con i contratti dei giocatori non hanno nulla a che fare. In Italia servirebbe introdurre al più presto questa riforma: le società così partiranno con delle certezze al via della stagione ed i tifosi non avranno confusione da incontrare riguardo le formazioni che scenderanno sul campo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!