Iscriviti

Paul Gascoigne svela come sia riuscito a sconfiggere la dipendenza dall’alcol

Dopo decenni di abusi e dipendenze, l’ex calciatore Paul Gascoigne ha annunciato di aver sconfitto i suoi problemi con l’alcol. Per farlo si è sottoposto ad un costoso intervento i cui dettagli sono stati da lui svelati alla stampa inglese.

Calcio
Pubblicato il 24 gennaio 2020, alle ore 16:21

Mi piace
10
0
Paul Gascoigne svela come sia riuscito a sconfiggere la dipendenza dall’alcol

Conosciuto per il talento ma soprattutto per la sua sregolatezza, Paul Gascoigne è stato un calciatore che ha sempre fatto molto parlare di sé. Lui che in Italia ha vestito la maglia della Lazio lasciando un ottimo ricordo tra i tifosi, grazie ad un’intervista concessa al Daily Mirror ha raccontato come sia stato in grado di superare la sua storica dipendenza dall’alcol.

Ho speso circa 20.000 sterline per un’operazione per aiutarmi a smettere di bere” ha raccontato il 52enne ex centrocampista che ha anche militato nella nazionale di calcio inglese. L’intervento eseguito in Australia ha previsto l’inserimento di alcuni granuli nello stomaco che provocano dolore nel momento in cui si alza troppo il gomito. 

Posso bere una birra o un bicchiere di vino, ma se esagero, o se prendo superalcolici o droghe, nel mio organismo viene scatenato un dolore lancinante” ha precisato volendo ricordare che un drink sarebbe comunque ancora possibile, ma sempre senza esagerare.

E a quanto pare la scelta dell’intervento lo ha trasformato, in quanto per sua stessa ammissione si sente ora una persona nuova, più felice e più a suo agio, tanto da essere stato in grado di concedersi una vacanza, la prima da 15 anni a questa parte. Il nuovo “Gazza” ha completamente voltato pagina e a differenza del passato riesce anche a gestire meglio la pressione con i paparazzi e i social media, che in più di una occasione lo hanno bersagliato mettendolo in cattiva luce.

Tuttavia, pur essendo stato a lungo additato come “ubriacone nazionale”, i tifosi continuano sempre a ricordarlo con affetto, tanto che ancora oggi in molti lo omaggiano con cori che ricordano le sue giocate. Lui che ha saputo combinare genio e follia, spera a questo punto di potersi mettere definitivamente alle spalle una vita fatta di bravate, abusi, dipendenze da stupefacenti, alcol e ludopatia. Ciononostante non rimpiange il passato, tanto da arrivare a sostenere che se potesse tornare indietro, rifarebbe tutto, persino sperperare qualcosa come 20 milioni di sterline tra alcol, droghe, abbigliamento di lusso, gioielli e non da ultimo in vacanze da sogno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Paul Gascoigne è stato un ottimo giocatore che più per le giocate, è ricordato per le sue bravate e per una vita vissuta sempre al di sopra delle righe. A 50 anni suonati, lui stesso si è reso conto che non poteva andare avanti distruggendosi con le proprie mani. Per un atto di amor proprio, ha quindi deciso di tornare con i piedi per terra, sottoponendosi ad un’operazione che si spera possa rappresentare davvero l’inizio di una nuova vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!