Iscriviti

Parma Calcio, Kyle Krause: "Il progetto sul nuovo Tardini va avanti ma i tempi sono più lunghi di quanto ci aspettavamo"

Insieme al sindaco di Parma Federico Pizzarotti e al vicesindaco Marco Bosi, il presidente del Parma Calcio Kyle Krause ritorna a parlare del progetto del nuovo Tardini.

Calcio
Pubblicato il 17 marzo 2022, alle ore 10:51

Mi piace
1
0
Parma Calcio, Kyle Krause: "Il progetto sul nuovo Tardini va avanti ma i tempi sono più lunghi di quanto ci aspettavamo"

Ascolta questo articolo

Nel pomeriggio di ieri Kyle Krause, insieme al sindaco di Parma Federico Pizzarotti e il vicesindaco con delega allo sport Marco Bosi, hanno voluto rilasciare ulteriori aggiornamenti sul nuovo Tardini. Il presidente del club emiliano afferma che i lavori in questi 12 mesi non si sono mai fermati, sottolineando che si stanno ascoltando tutti i feedback per poter arrivare ad arrivare a quello che sarà il progetto migliore.

Non si è mai fermato il lavoro sul progetto Stadio Tardini afferma con decisione Kyle Krause come riportato dal sito ufficiale del Parma Calcio: “I tempi di realizzazione sono più lunghi di quanto ci aspettavamo ma si sta lavorando sullo studio di fattibilità, nulla è immutabile, questo è il punto di partenza e non di arrivo. I tempi di realizzazione sono più lunghi di quanto ci aspettavamo. Ma si sta lavorando per ottenere il miglior progetto per la città. Avere uno stadio rinnovato è un’opportunità unica per la città.

L’obbiettivo è quello di regalare uno stadio alla città che possa essere aperto 365 giorni all’anno, magari con la possibilità di ospitare concerti oppure di aprire negozi. Oltre al museo, ci si vuole aprire delle strutture che legano sia la squadra di calcio e che possano servire a tutti (come per esempio i centri di fisioterapia). Sugli svaghi invece esclude l’ingresso della Kum & Go, almeno nel primo periodo, sul suolo italiano.

Continuando a parlare del progetto il presidente afferma: “Il luogo dove si trova è il luogo perfetto per la città e l’unico luogo possibile per creare energia, positività ed emozione che ci permette anche di sviluppare quello che si può creare intorno. Voglio assicurare che faremo tutto il possibile che questo progetto sarà il più sostenibile, fattibile e anche inclusivo, per la città e per i cittadini di Parma. Non vediamo l’ora di riuscire a portare avanti il progetto, il processo decisionale ci auguriamo sia il più veloce possibile”.

Il sindaco mostra la propria felicità nell’entusiasmo di Kyle Krause, rivelando che raramente si trova un imprenditore con la capacità di correggere, di lavorare insieme su suggerimenti che arrivano dai cittadini e dai consiglieri. Ci tiene a sottolineare, nella parte finale del suo discorso, che si sta regalando alla futura giunta un progetto molto importante e che possa dare innumerevoli vantaggi a tutti gli abitanti.

L’apertura dei primi cantieri dovrebbero esserci, se la tabella di marcia verrà rispettata perfettamente, per giugno 2023. La durata dei lavori al momento non si conoscono, ma dovrebbero durare all’incirca 18 mesi, ma questo comunque dipenderà se la società deciderà di andare a giocare in campo neutro per un periodo di tempo, velocizzando così i lavori, oppure continueranno a giocare al Tardini a discapito della velocità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - In Italia è sempre una faticaccia costruire nuovi stadi, e non è una sorpresa che negli anni sono stati rifiutati progetti da parte di imprenditori che erano pronti a portare soldi nel nostro paese. Si spera vivamente che il tutto possa continuare nel migliore dei modi possibile, perché un nuovo stadio equivale anche a un'immagine più pulita della città stessa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!