Iscriviti

Nel posticipo pareggiano Roma e Milan, minifuga Juve

Nel posticipo pareggiano Milan e Roma, mini-fuga Juve

Calcio
Pubblicato il 18 dicembre 2013, alle ore 17:03

Mi piace
0
0
Nel posticipo pareggiano Roma e Milan, minifuga Juve

La Roma gioca nel posticipo del lunedì sul campo del Milan e comincia la partita senza Francesco Totti che comunque si accomoda in panchina. Gioca di nuovo Mattia Destro in attacco e si vede con una profondità che la squadra giallorossa non aveva mostrato nella serie di pareggi che le era costato il primato in classifica.
Parte bene la Roma che già al 13’ va in vantaggio con un bel gol di Destro su cross di Strootman. Reagisce il Milan che pareggia al 30’ con un colpo di testa di Zapata che colpisce il pallone quasi a terra su cross di Kakà. Ma la Roma non ci sta e sul rovesciamento di fronte al 31’ Bradley tira nella porta vuota per l’uscita a farfalle di Abbiati ma la palla rimbalza sulla linea di porta e viene respinta. Due minuti dopo parte in contropiede Gervinho, ma si addormenta incredibilmente all’ingresso in area di rigore e permette a Zapata di effettuare un clamoroso salvataggio. Quasi un secondo gol! Da registrare infine un rigore negato alla Roma per trattenuta a centro area su De Rossi, un rigore che è ora di cominciare a vedere dare anche in Italia!
Nel secondo tempo la Roma parte decisa ed il Milan appare meno ordinato. Al 50’ Gabriel stende Gervinho lanciato a rete sull’esterno. Il fallo è appena dentro l’area di rigore e l’arbitro non ha dubbi: rigore! Tira Strootman e segna il gol del vantaggio. La Roma insiste e il Milan deve prodursi in un nuovo salvataggio questa volta di Bonera su Gervinho che a centro area sta per concludere al 60’.

Il Milan reagisce ed insiste nell’azione offensiva, con un rigore reclamato da Kakà affossato da Dodò, ma riesce finalmente a raggiungere il pareggio al 76’ con Muntari. Al 64’ era entrato dopo due mesi Totti ma l’unica sua azione è un calcio di punizione calciato alto. Il Milan dopo il vantaggio moltiplica le energie e produce ansie in serie per la Roma ma solo una buona occasione con un calcio di punizione di Balotelli all’85’ ma il tiro è centrale e De Sanctis respinge. Negli ultimi minuti mini-assedio della Roma che produce qualche grattacapo a Rafael che travolge Emanuelson che è costretto a uscire. All’ultimo secondo brivido per il Milan che subisce il tiro di Gervinho nell’area piccola ma è fuori.

Il posticipo consolida il primato della Juventus che si porta a cinque punti di vantaggio sulla Roma, ma la squadra giallorossa appare viva e non molla né nel gioco né nella determinazione.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!