Iscriviti

Nasce la Superlega e con essa arrivano le prime polemiche. Gary Neville ci va duro: "Questo è un atto criminale"

Dopo le indiscrezioni del pomeriggio di ieri, arriva l'ufficialità sulla Superlega nel calcio. Inizialmente composta da dodici squadre, con il tempo però potrebbero entrare altri club prestigiosi.

Calcio
Pubblicato il 19 aprile 2021, alle ore 09:35

Mi piace
3
0
Nasce la Superlega e con essa arrivano le prime polemiche. Gary Neville ci va duro: "Questo è un atto criminale"

Mancava solo l’ufficialità che è arrivata nella tarda notte italiana: nasce ufficialmente la Superleague (Superlega in italiano). A rivelarlo sono le 12 squadre che dovrebbero partecipare a questo torneo: Juventus, Milan, Inter, Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester United, Manchester City, Tottenham, Real Madrid, Atletico Madrid e Barcellona. In futuro invece potrebbero entrare anche Lipsia, Bayern Monaco e Porto, ma non si escludono altri club prestigiosi come Borussia Dortmund e Ajax.

Come riportato dal comunicato della Juventus, la Superlega nasce nel momento in cui i club fondatori “si sono posti l’obiettivo di migliorare la qualità e l’intensità delle attuali competizioni europee nel corso di ogni stagione, e di creare un formato che consenta ai top club e ai loro giocatori di affrontarsi regolarmente”.

Prima dell’annuncio la Uefa ha minacciato i club della Superlega di essere esclusi da ogni tipo di competizione, tra cui la Champions League ed i Mondiali di calcio. Ma, sempre nel comunicato della squadra piemontese, si può leggere: “I club fondatori continueranno a partecipare alle rispettive competizioni nazionali e, fino all’avvio effettivo della SuperLeague, la Juventus ritiene di partecipare alle competizioni europee alle quali ha titolo di accedere”. Nella parte finale però non viene rivelata la data: “Tuttavia, la Società non può al momento assicurare che il progetto sarà effettivamente realizzato né prevedere in modo preciso la relativa tempistica”.

Intanto, parlando sempre della Juventus, secondo Sky Sport, Andrea Agnelli si sarebbe già dimesso dalla presidenza dell’European Club Association (ECA), organismo che rappresenta le società calcistiche a livello europeo e che ha come obiettivo quello di proteggere e di promuovere il calcio dei club europei.

Dopo l’annuncio di questo cambio epocale, la Lega di Serie A insieme a Fifa e Uefa non hanno ancora dato una risposta ufficiale. Nel tardo pomeriggio di oggi dovrebbe esserci la presentazione della Superchampions 2024, in cui quasi sicuramente arriveranno le prime parole sulla Superlega.

Una scelta che divide i tifosi

Ovviamente questo nuovo torneo, di cui se ne parla da circa un anno, sta facendo discutere molto sul web e non solo. Tra i più critici c’è Gary Neville, ex bandiera del Manchester United, che attacca duramente la sua società e tutte coloro che vogliono partecipare alla Superlega.

Queste le parole di Neville: “Si tratta di una disgrazia, un atto criminale. Dobbiamo rivedere il potere calcistico di questo paese partendo dai club che dominano e domandano la Premier League, a partire dal mio club, il Manchester United. Quello che stiamo vedendo è semplice avarizia, nient’altro. I proprietari dello United e del Liverpool ma anche del City e del Chelsea sono degli impostori, non hanno niente a che vedere con il calcio in Inghilterra”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Difficile dire altre parole sulla Superlega. Questo torneo, e lo sto dicendo da anni, non mi piace. La voglia di emulare gli americani è forte, ma solo da loro funziona uno sport basato solamente sulla spettacolarizzazione. Ammetto di essere curioso su una possibile risposta della Lega Serie A e della Uefa. Si aspettano giornate di fuoco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!