Iscriviti

Mondiali 2014: Italia, attenta a quei due

Mondiali 2014: dentro o fuori tra Italia-Uruguay, Prandelli cambia modulo puntando sulla coppia Immobile-Balotelli

Calcio
Pubblicato il 24 giugno 2014, alle ore 11:09

Mi piace
0
0
Mondiali 2014: Italia, attenta a quei due

Mondiali 2014, Girone D: a differenza di quanto pronosticato alla vigilia della rassegna internazionale, il gruppo dell’Italia ha visto già due sorprese: la prematura uscita della squadra inglese e l’inaspettata qualificazione agli ottavi della Costa Rica, che è riuscita a vincere finora ben 2 gare su 2.

Oggi alle ore 18 tutti gli occhi saranno puntati sulla partita tra Italia e Uruguay. Gli azzurri, nonostante la depressione post sconfitta, si ritrovano comunque con due risultati utili su tre ai fini della qualificazione; sudamericani che, con la vittoria contro l’Inghilterra, e sopratutto grazie al ritrovato Suarez, cominciano veramente a credere nel successo, dopo la sconfitta iniziale subita contro la Costa Rica.

Per l’Italia è il momento di cambiare, ma nessuna rivoluzione. La sfida contro l’Uruguay è quella decisiva e, per non perderla e per raggiungere gli ottavi, serve andare in campo con robustezza e compattezza: ovvero, tutto quello che è mancato agli uomini di Prandelli, contro la Costa Rica. Peccato che, a rovinare i piani, sia arrivata l’ennesima tegola: Daniele De Rossi che non ci sarà.

Le ipotesi di sostituzione non mancano, ma nessuna convince sino in fondo; l’alternativa probabile, è quella del cambio modulo, 3-5-2 con Balotelli e Immobile a cercare di scardinare la difesa avversaria.Questa sarà la vera rivoluzione. Un modulo che il ct ha già usato, in passato, seppur sporadicamente. Con tanto di blocco-Juve in difesa; modulo che lascerebbe tre uomini e non due a marcare i temibili Cavani e Suarez, alza Darmian e De Sciglio sino al centrocampo, al fianco di Marchisio, che torna a fare l’intermedio, Pirlo e Verratti.

A questo punto si libera uno posto in attacco ed in rialzo, in tal senso, sono le quotazioni di Ciro Immobile, sinora mai provato con Balotelli, al quale dovrebbe essere data una chance dal primo minuto. Balotelli-Immobile per rispondere a Suarez-Cavani.

I precedenti tra le due squadre sono numerosi e si perdono nella notte dei tempi del calcio; d’altra parte stiamo parlando delle prime due selezioni a vincere due Mondiali, seppur nelle primissime edizioni. Le due Nazionali si sono affrontate 9 volte in passato e il parziale è leggermente a favore dei sudamericani: la squadra di Cavani e Suarez, infatti, ha trionfato 3 volte a discapito dei 2 successi italiani, mentre per 4 volte si sono suddivise equamente la posta in palio.

Rispetto all’Uruguay siamo in grado di costruire il gioco, anche grazie alla superiorità tecnica dei nostri centrocampisti; purtroppo lo stesso discorso valeva, in misura ancora maggiore, per la sfida contro la Costa Rica e sappiamo come è finita; contro la coppia Suarez-Cavani occorrerrà restare concentrati al massimo per tutti i 90 minuti, recupero compreso, in particolar modo in fase difensiva. Solo così avremo la possibilità di raggiungere gli ottavi di finale e magari, con una discreta dose di fortuna, chiudere il girone addirittura in testa, risultato che dovrebbe farci evitare la Colombia, a meno di particolari sorprese. Altrimenti saranno guai… in questo caso, uru-guay!

La partita verrà trasmessa in chiaro a partire dalle ore 18.00 sui canali Rai1 e Rai1 HD e, per gli abbonati, su Sky Mondiale 1 HD (canali 201 e 251) e si potrà vedere anche su pc, tablet e smartphone grazie all’applicazione Sky Go.

PROBABILI FORMAZIONI di ITALIA-URUGUAY ore 18

Italia (3-5-2) – Buffon; Chiellini, Barzagli, Bonucci; De Sciglio Verratti, Pirlo, Marchisio, Darmian; Immobile, Balotelli.  All.: Prandelli

Uruguay (4-4-2) – Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Pereira; Gonzalez, Lodeiro, Rios, Rodriguez; Cavani, Suarez.  All.: Tabárez

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!