Iscriviti

Mondiali 2014: Gruppo E, la Francia prima, la Svizzera seconda

Francia e Svizzera si guadagnano gli ottavi classificandosi ai primi due posti del Girone E, Ecuador e Honduras salutano i Mondiali

Calcio
Pubblicato il 26 giugno 2014, alle ore 11:42

Mi piace
0
0
Mondiali 2014: Gruppo E, la Francia prima, la Svizzera seconda

La Svizzera arriva all’ultima sfida del Gruppo E dei Mondiali Brasile 2014, sapendo di dover vincere largamente per essere certa di qualificarsi per gli ottavi. La differenza reti potrebbe essere, infatti, decisiva se nell’altro confronto la Francia cedesse le armi contro l’Ecuador.

HONDURAS-SVIZZERA: Tre gol, tante occasioni e una partita spettacolare: la Svizzera batte l’Honduras 3-0 e si qualifica agli ottavi di finale, dove troverà l’Argentina. Bomber della gara Xherdan Shaqiri, autore di tre reti. Svizzera avanti e Honduras a casa. D’altronde l’età media dell’attacco elvetico è 22 anni, quella della difesa della Bicolor è 31. Veloci e sguscianti i rossocrociati, lenti e impacciati i centroamericani.

HONDURAS – SVIZZERA 0-3 (0-2)

MARCATORI: 6′, 31′, 71′ Shaqiri

HONDURAS (4-4-2): Valladares 6; Beckeles 5,5, Bernardez 4,5, Figueroa 4,5, Garcia J.C. 5,5; Garcia O. 5 (77′ Najar sv), Claros 5,5, Palacios W. 6, Espinoza 5 (46′ Chavez M. 6,5); Bengtson 5,5, Costly 5,5 (40′ Palacios J. 6). All.: Suarez 5,5.

SVIZZERA (4-2-3-1): Benaglio 6,5; Lichtsteiner 5,5, Schär 6, Djourou 4,5, Rodriguez 6,5; Behrami 6, Inler 6; Shaqiri 9 (87′ Dzemaili sv), Xhaka 5 (77′ Lang sv), Mehmedi 6; Drmic 7,5 (73′ Seferovic 6). All.: Hitzfeld 7,5.

ECUADOR-FRANCIA: Ultimo turno del girone per Francia ed Ecuador. I francesi (6 punti e +6 nella differenza reti), già qualificati, vanno a caccia della terza vittoria. Torna Pogba in mezzo al campo, mentre Benzema, al centro dell’attacco, va alla ricerca di un’altra segnatura utile alla classifica cannonieri. L’Ecuador (3 punti e 0 nella differenza reti), che avrebbe qualche speranza di qualificarsi, cambia l’attacco, inserendo Arroyo  che è vivace e pericoloso dal primo minuto dietro l’unica punta Enner. L‘Ecuador ci prova quando è tardi, gioca in dieci dal momento che  Antonio Valencia pianta i tacchetti sul ginocchio di Digne, che gli aveva portato via il pallone in scivolata: volontarietà tutta da dimostrare, l’arbitro ci pensa per il paio di minuti che servono al francesino per rimettersi in piedi, poi mostra il rosso al giocatore del Manchester United. La Francia controlla senza scomporsi troppo: lo 0-0 basta a Pogba e compagni per il primo posto che serve per evitare la temibile Argentina e trovare un più morbido ottavo di finale con la Nigeria.

ECUADOR-FRANCIA 0-0 (0-0)

ECUADOR(4-5-1):Dominguez 7; Erazo 6,5, Guagua 6,5, Paredes 6, Walter Ayovì 6; Noboa 6 (90′ Caicedo sv), Oswaldo Minda 6, Montero 5 (62′ Ibarra 6), Antonio Valencia 4, Arroyo 6 (81′ Achilier sv); Enner Valencia 6,5 All.: Rueda 6

FRANCIA(4-3-3):Lloris 6,5, Koscielny 6, Sakho 5 (60′ Varane 6), Digne 6, Sagna 5,5; Pogba 6, Schneiderlin 6, Matuidi 6 (66′ Giroud 5,5); Sissoko 5, Benzema 5,5, Griezman 6 (79′ Remy 6,5) All.: Deschamps 6

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!