Iscriviti

Milan-Atalanta termina 2-2. A Gattuso non bastano Higuain e Bonaventura

Il match delle 18:00 della quinta giornata di Serie A si è conclusa per 2-2, reti di Gonzalo Higuain e Bonaventura per i rossoneri, mentre per la Dea hanno segnato il Papu Gomez e Rigoni.

Calcio
Pubblicato il 24 settembre 2018, alle ore 11:24

Mi piace
3
0
Milan-Atalanta termina 2-2. A Gattuso non bastano Higuain e Bonaventura

L’ultima gara della domenica pomeridiana di questa giornata di Serie A è stata Milan-Atalanta, match molto divertende e ricco di gol. La partita è terminata 2-2.

Il match era molto importante per l’Atalanta, che dopo essere stato eliminato dai preliminari di Europa League ha anche perso le ultime partite in campionato, mentre il Milan, nonostante le difficoltà, sembra che stia iniziando a mostrare definitivamente il proprio gioco.

Strategie di gioco e partita

Il Milan di Gennaro Gattuso, dopo aver visto il Pipita Higuain sbloccarsi definitivamente, decide di affidarsi a questa gara delicata con un 4-3-3: Donnarumma in porta, Calabria, Musacchio, Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessie, Biglia e Bonaventura a centrocampo, Suso, Higuain e Calhanoglu in attacco.

Al contrario Gasperini, che era squalificato e che ha assistito alla gara dalla tribuna, si schiera con un 3-4-1-2: Gollini in porta, l’italiano sembra aver vinto definitivamente il ballottaggio con Berisha, Toloi, Palomino e Masiello in difesa, Castagne, Freuler, De Roon e Gosens a centrocampo, Pasalic sulla trequarti e il Papu Gomez e Barrow in attacco, a sorpresa Zapata parte dalla panchina.

Il primo tempo è stato caratterizzato da un vero e proprio dominio rossonero, la squadra allenata da Gattuso è riuscita a trovare il vantaggio con un gran gol di Gonzalo Higuain al 2′ minuto di gioco grazie ad un assist di Suso. 
Sempre nel primo tempo Bonaventura, ex della partita aveva trovato il secondo gol con un gran colpo di testa, però la rete è stata annulata dal VAR, giustamente, a causa del fuorigioco del numero 5 milanista.

Nel secondo tempo, l’Atalanta inizia a giocare come ci ha abituato negli altimi due anni, soprattutto grazie all’ingresso in campo di Zapata e Rigoni, entrati rispettivamente per Barrow e Pasalic. La Dea infatti riesce a trovare il gol del pareggio al 54′ grazie ad un assist proprio di Zapata che in area trova il Papu Gomez che prende il pallone e insacca la rete, che è stata assegnata al capitano della Dea solo successivamente, poiché prima si pensava si trattasse di un autogol di Calabria.
Al 61′, sempre su assist di Suso è Bonaventura a segnare, questa volta il gol è valido e il Milan va in vantaggio per 2-1.
Dopo 30 minuti di fuoco, in cui l’Atalanta mostra un buon calcio e fa di tutto per raggiungere il pareggio, al 91′ è Emiliano Rigoni a segnare e a regalare il 2-2 definitivo a Gasperini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Pio Madeo

Giuseppe Pio Madeo - Questa è stata davvero una partita emozionante, alla fine credo che il pareggio sia meritato. Il Milan ha giocato molto meglio nel primo tempo invece che nel secondo; mentre l'Atalanta, al contrario, grazie soprattutto a Zapata e Rigoni, nel secondo tempo, è riuscita a mostrare il buon gioco che mostrava fino all'anno scorso. Spero per l'Atalanta che questo pareggio possa essere il primo passo per rialzarsi e iniziare a rincorrere le altre rivali per un posto in Europa League.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!