Iscriviti

Mihajlovic: in panchina, a Verona, segue la sua squadra

L'allenatore del Bologna ha lasciato l'ospedale per seguire la sua squadra nella partita Verona-Bologna. "Ce l'aveva promesso" ha dichiarato Poli, ma lo stesso tutti sono rimasti sorpresi e commossi.

Calcio
Pubblicato il 27 agosto 2019, alle ore 09:37

Mi piace
10
0
Mihajlovic: in panchina, a Verona, segue la sua squadra

E’ finita con un pareggio, 1 – 1, la partita di ieri pomeriggio a Verona nella quale Verona – Bologna si sono confrontate, ma in quella partita è avvenuto un fatto incredibile: Sinisa Mihajlovic, l’allenatore del Bologna, in ospedale da 41 giorni per le cure contro la leucemia, era lì a guidare la sua squadra rossoblù.

Era una promessa fatta ai suoi ragazzi e nel pomeriggio ha lasciato il Policlinico Sant’Orsola di Bologna ed è ha raggiunto la squadra in albergo a Verona.

L’eccezionale coraggio

Il coraggio e la grinta di Sinisa Mihajlovic hanno sorpreso tutti. L’allenatore aveva promesso alla sua squadra che nella prima di campionato sarebbe stato presente, e così è stato. La situazione dell’allenatore è piuttosto delicata, per 41 giorni è stato in un isolamento quasi totale in una stanza del reparto oncologico, per questo nella sua uscita, prima in albergo poi in campo, ha dovuto avere tutti gli accorgimenti necessari.

Sinisa Mihajlovicverso, in tuta, cappellino e la necessaria mascherina protettiva, verso le 18.00 è arrivato all’hotel dove il Bologna era ospitato. Ha subito incontrato la squadra che sorpresa e commossa ha ascoltato i suggerimenti dell’allenatore. Solo i massimi dirigenti sapevano che il tecnico sarebbe arrivato. Verso le 19.00 Mihajlovic, in automobile, si è recato allo stadio.

La moglie dell’ex giocatore di Lazio e Inter, Arianna, sui social ha scritto: “I guerrieri si riconoscono da lontano. My love” e la figlia Viktorija, su Instagram ha sottoscritto: “Ma come se fa. La grande bellezza“. Andrea Poli, centrocampista del Bologna, ha raccontato l’emozione di tutti all’arrivo del loro allenatore in albergo: “Siamo rimasti scioccati, non ce lo aspettavamo, anche se ce l’aveva promesso. Siamo rimasti colpiti, ma siamo contenti che Mihajlovic sia qui con noi, dimostra di avere un coraggio eccezionale“. 

Il match in campo è finito a pareggio e Sinisa Mihajlovic ha fatto rientro in ospedale per vincere la gara della vita.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Quando una persona è colpita da un qualche grave male, fa bene sentire che non si abbatte e che cerca di affrontarlo con coraggio e forza. Penso che tutti abbiamo conosciuto qualcuno con questa tempra. Il coraggio, la fiducia danno una mano ai medici, si sa. Penso che davvero, Mihajlovic, l'allenatore guerriero, abbia sorpreso tutti. Per lui il mio augurio di una completa guarigione nella preghiera.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!