Iscriviti

Mario Balotelli, a breve la firma con il Monza di Berlusconi

Dall'Inter di Mourinho al Monza di Berlusconi; la carriera calcistica tormentata di Super Mario. Dopo un periodo da svincolato vuole rimettersi in gioco partendo dalla Serie B.

Calcio
Pubblicato il 7 dicembre 2020, alle ore 17:15

Mi piace
4
0
Mario Balotelli, a breve la firma con il Monza di Berlusconi

Mario Balotelli ha deciso, ripartirà dal Monza. L’attaccante classe 1990 ha accettato la proposta di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani e giocherà in Serie B per provare a trascinare il Monza per la prima volta in Serie A.

Per oggi è attesa la firma del contratto che lo legherà al club biancorosso fino a giugno 2021; dopo la separazione con il Brescia, l’attaccante era svincolato e quindi libero. Balotelli era anche nel mirino del Vasco da Gama, ma ha deciso di rimanere in Italia e di sposare il progetto Monza.

È l’ennesimo ex Milan che ha accettato di rispondere alla chiamata di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Un Monza sempre più rossonero quello che, dopo aver vinto lo scorso anno in Serie C, sta provando la scalata verso la Serie A. Infatti, Balotelli ritroverà Kevin Prince Boateng, con cui ha giocato nella stagione 2015/2016, ed anche Christian Brocchi, oggi allenatore biancorosso e all’epoca traghettatore del Milan nel finale di stagione.
Il Monza è attualmente al settimo posto in classifica, con Cittadella e Chievo a quota 14 punti, e proverà a risalire con lo spirito vincente degli ex Milan.

Tornando a Balotelli, la sua carriera è fatta di bassi rendimenti negli ultimi anni; stava esplodendo nell’Inter giovanissimo e poi ha giocato in diverse squadre: Manchester City, Liverpool, Milan, Nizza, Olimpique Marsiglia e infine Brescia, neopromossa in Serie A l’anno scorso, avendo sempre un basso rendimento e poche volte facendo la differenza.

All’Inter SuperMario si è fatto conoscere avendo avuto allenatori bravi come Mourinho e Roberto Mancini, poi la sua svogliatezza e la poca dedizione all’impegno, oltre alle tante cosidette “Balotellate” fuori dal campo, l’hanno portato sempre di più al declino fallendo in ogni dove tanto da non riuscire nemmeno più ad essere convocato in nazionale, dove attualmente è lo stesso Mancini ad allenare gli azzurri.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivan Laurentino

Ivan Laurentino - Balotelli lo conosciamo tutti ormai, non ha bisogno di presentazioni. Negli ultimi anni ha avuto tante chance ed ha sempre fallito. Sono tanti i ragazzi che vorrebbero avere le opportunità che ha avuto lui. Penso che una squadra di Serie B con uno stipendio di 500.000 euro sia la sua dimensione ormai, non aggiungo altro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!