Iscriviti

La piccola tifosa tedesca insultata sul web rifiuta il risarcimento: “Datelo all’Unicef”

In lacrime sugli spalti pochi minuti prima dell’eliminazione della propria nazionale, la piccola tifosa tedesca è stata derisa da diversi supporters inglesi, mentre altri hanno voluto tributarle una sorta di risarcimento che la famiglia ha però rifiutato.

Calcio
Pubblicato il 13 luglio 2021, alle ore 10:08

Mi piace
5
0
La piccola tifosa tedesca insultata sul web rifiuta il risarcimento: “Datelo all’Unicef”

Quella della piccola tifosa tedesca è una storia che ha davvero dell’incredibile. Per chi non conoscesse i fatti, durante l’ottavo di finale giocato lo scorso 29 giugno tra Inghilterra e Germania, a pochi minuti dal 90esimo la regia ha inquadrato una bambina tedesca sugli spalti, affranta all’idea che la propria squadra fosse ormai prossima all’eliminazione. 

Le immagini delle lacrime amare e il tenero tentativo del padre di consolarla hanno presto fatto il giro del mondo. Come chiunque avrà potuto immaginare, di fronte al 2-0 per gli inglesi la bambina non avrà retto alla cruda realtà, ma soprattutto non avrà accettato l’idea che la propria nazionale fosse fuori dall’Europeo di calcio.

Se quelle immagini avranno commosso milioni di persone, c’è stato anche chi non si è fatto scrupolo ad insultare l’innocenza e la tenerezza di una bambina, ancora troppo piccola per accettare un verdetto così severo. Quella che ne è scaturita nei giorni successivi, è stata una feroce e vergognosa derisione da parte dei tifosi inglesi, talmente crudele ed ingiustificata da aver lasciato di stucco gli stessi cittadini britannici, intenzionati a chiederle scusa mettendo in atto una sorta di risarcimento per mezzo di una piattaforma di crowdfunding

Joel Hughes, promotore della raccolta, rammaricato per quanto successo ha voluto far presente che “mi piace pensare che i suoi genitori spenderanno questa cifra per una bella sorpresa per lei in modo che sappia che non tutti nel Regno Unito sono orribili”. La sua iniziativa ha riscosso immediatamente successo, superando le previsioni iniziali che avevano fissato un obiettivo di 500 sterline.

La generosità di migliaia di persone ha permesso di raccogliere ben 36mila sterline, oltre 40mila euro, ma nonostante gli appelli, nessuno si è fatto vivo per riscuotere l’ingente somma. Solo in un secondo momento la famiglia della piccola fan della Mannschaft ha voluto palesarsi, chiedendo di devolvere in beneficenza la somma. Dopo aver espresso il desiderio di rimanere anonimi e ringraziando tutti coloro che hanno partecipato alla raccolta fondi, i genitori hanno aggiunto che “nostra figlia vorrebbe chiedere che le vostre generose donazioni vadano all’Unicef, sapendo che la vostra gentilezza farà del bene”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Se c’è qualcosa che ricorderemo di questo europeo appena concluso, oltre all’affermazione dell’Italia non potremo dimenticare lo scarso fair-play dell’Inghilterra. Gli insulti, le derisioni, le presunzioni e le aggressioni di ogni genere sia dentro che fuori dagli stadi, non fanno certo onore ad un popolo che ha sperato fino all’ultimo di vincere un titolo che avrebbe permesso al football di tornare a casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!