Iscriviti
Milano

La Lazio espugna San Siro dopo 30 anni, Immobile arriva a 100 gol

Nel posticipo serale dell'undicesima giornata di Serie A, la Lazio batte il Milan fuori casa per 2 a 1. Erano 30 anni che la Lazio non vinceva nello stadio dei rossoneri. Immobile nella storia dei biancocelesti segnando il 100° gol con la maglia della Lazio.

Calcio
Pubblicato il 4 novembre 2019, alle ore 12:21

Mi piace
8
0
La Lazio espugna San Siro dopo 30 anni, Immobile arriva a 100 gol

La Lazio fa sul serio, quest’anno punta dritto verso un posto in Champions League, sfiorato e mai raggiunto negli ultimi anni. I biancocelesti entrano in campo con la grinta giusta, contro un Milan che ancora non ha trovato la sua identità nonostante il cambio di allenatore.  

Queste le formazioni scese in campo al San Siro: il Milan con Donnarumma G., Calabria, Duarte, Romagnoli, Theo Hernandez, Krunic (85′ Bonaventura), Bennacer, Paquetá (53′ Rafael Leao), Castillejo (36′ Rebic), Piatek, Calhanoglu. La Lazio, invece, schiera Strakosha, Bastos, Acerbi, Radu, Lazzari, Milinkovic-Savic (60′ Parolo), Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic, Correa, Immobile (61′ Caicedo), Caicedo (82′ Cataldi).

L’undici di Inzaghi si rende subito pericoloso con il suo uomo più rappresentativo, Ciro Immobile, ma il bomber si posiziona sul lato sinistro dell’area di rigore milanista e sferra due bolidi, uno rasoterra facilmente parato da Gigio Donnarumma e un altro a giro che si va a stampare sulla traversa. Ma il 100° gol di Immobile non tarda ad arrivare, l’assist di Lazzari dalla destra è perfetto, Immobile taglia verso il centro dell’area e insacca con un preciso colpo di testa l’incolpevole portiere rossonero. Si tratta del 13° gol per l’attaccante biancoceleste in campionato quest’anno, sempre più solo in vetta alla classifica cannonieri di Serie A.

È la Lazio ad avere in pugno il gioco, tuttavia su un cross di Theo Hernandez, Piatek va per colpire la palla ingannando il difensore della Lazio Bastos che colpisce di petto infilando un incolpevole Strakosha
Bisogna attendere fino all’83° minuto per vedere Luis Alberto totalizzare il 7° assist di questo campionato, stavolta per Correa che davanti a Donnarumma segna il gol partita che permette alla Lazio di espugnare San Siro dopo la bellezza di 30 anni.

Con due campioni in vetta alle classifiche di gol (Immobile) e assist (Luis Alberto) la Lazio può sognare in grande; il Milan invece non ha ancora trovato la quadra, appare una squadra senza idee, senza punti fermi e soprattutto con pochi spiragli positivi. L’allenatore rossonero Pioli sta portando ordine alla squadra ma il tunnel sembra ancora lungo e la luce molto lontana. Ancora una volta il migliore in campo per i rossoneri è il portiere Gigio Donnarumma che grazie alle sue parate evita a tutta la squadra una sconfitta ancora più pesante.

I tifosi della Lazio sognano, la squadra sembra essere quella di due anni fa, quando perse il quarto posto all’ultima giornata contro l’Inter, ma stavolta sembra più solida e più consapevole dei propri mezzi; sarà l’anno giusto per entrare nell’Europa che conta?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Agostino Esposito

Agostino Esposito - Immobile e Luis Alberto sono una coppia fenomenale, sono tornati quelli di 2 anni fa quando Ciro diventò capocannoniere del campionato. Ai due va aggiunta la classe e la velocità di Correa ed i cross di Lazzari sulla fascia. La Lazio è una delle potenze del campionato, ma cosa accadrebbe se uno di questi campioni dovesse riposare per qualche giornata? Caicedo, Jony o gli altri seduti in panchina non sembrano all'altezza, e questo rappresenta forse il punto debole della squadra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!