Iscriviti

Juventus: giorno di presentazione per Maurizio Sarri

E' stato il #Sarri-day. Presentato il tecnico toscano, la Juventus è già attiva sul mercato per costruire una squadra che possa competere in tutte le competizioni, con il chiodo fisso di vincere la Champions League.

Calcio
Pubblicato il 20 giugno 2019, alle ore 18:30

Mi piace
8
0
Juventus: giorno di presentazione per Maurizio Sarri

Si è tenuta oggi, giovedì 20 giugno, la presentazione di Maurizio Sarri, nuovo allenatore della Juventus. Nel corso delle presentazione sono stati toccati molti temi, alcuni molto delicati, tra cui il passato del tecnico toscano sulla panchina del Napoli. “Per tre anni mi svegliavo la mattina e il mio primo pensiero era battere la Juventus. Il mio dovere era creare tutte le situazioni possibili per farlo. L’avversità sportiva ora è finita: la mia professionalità mi porterà a dare tutto per questa società” – spiega Maurizio Sarri. 

Una rivalità storica quella tra la Juventus e il Napoli che, prima del passaggio dell’allenatore sulla anchina bianconera, aveva visto anche il trasferimento di Gonzalo Higuain alla corte della famiglia Agnelli. Proprio quest’ultimo potrà ritrovare, ancora una volta, l’allenatore che gli ha permesso di segnare 36 gol in campionato in una stagione, eguagliando il record di Nordhal. I due sono reduci dall’avventura inglese con la maglia del Chelsea, avventura terminata con la conquista dell’Europa League.

Il tecnico toscano, noto a livello internazionale per il suo gioco spettacolare e marcatamente offensivo, potrà contare anche sull’apporto di Cristiano Ronaldo. Occorrerà vedere come la Juventus si muoverà con Higuain e quale sarà la volontà del giocatore per individuare chi sarà la punta centrale del tridente. Ipotizzando, infatti, che Sarri voglia optare per un 4-3-3, marchio di fabbrica del mister, alcuni personaggi chiave potrebbero non rientrare più nei piani di gioco, tra cui il gigante Mario Mandzukic.

Possiamo già azzardare, considerando i nomi dell’attuale rosa, un prototipo di formazione ideale. Modulo 4-3-3 – Szczęsny; Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Ramsey, Pjanic, Can; Dybala, Ronaldo, Higuain.

Sicuramente la Juventus interverrà sul mercato, sia in entrata che in uscita, per garantire a Sarri una rosa di assolutà qualità, in grado di poter sfatare il tabù della Champions che dura ormai da troppi anni. I primi nomi che circolano in casa bianconera sono quelli di Rabiot, in uscita dal PSG, e di Paul Pogba, centracampista del Manchester United che ha già vestito la maglia della Vecchia Signora.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Alessandro Quaglia

Alessandro Quaglia - Dal pragmatico, al bello. Ma il bello deve essere vincente. Questo è il riassunto del passaggio di consegne sulla panchina della Juventus. Un tecnico che non ha vinto molto nella sua carriera, almeno a grandi livelli. Ma, nonostante ciò, un allenatore preparato che può far sognare i tifosi della Vecchia Signora.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!