Iscriviti

José Mourinho esulta. È polemica dopo la vittoria contro la Juventus

L'allenatore portoghese, schernito dai tifosi della Juventus per tutti i 90' minuti, si è "vendicato" a modo suo dopo la vittoria del Manchester United contro i bianconeri

Calcio
Pubblicato il 8 novembre 2018, alle ore 08:13

Mi piace
4
0
José Mourinho esulta. È polemica dopo la vittoria contro la Juventus

José Mourinho aggiunge nel suo “palmares” un nuovo gesto che difficilmente verrà dimenticato dagli appassionati del calcio. Indimenticabile è il gesto fatto durante la partita Sampdoria-Inter nel 2010. I nerazzurri, molto nervosi poiché lottavano per lo scudetto, si ritrovarono in 9 contro 11 durante il primo tempo, espulsi sia Samuel che Cordoba per doppia ammonizione a causa di interventi violenti. Per protestare contro queste scelte arbitrali, Mourinho decise di fare il gesto delle manette dinanzi alle telecamere.

All’allenatore tuttavia, bisogna riconoscere che è riuscito a conquistare il triplete con l’Inter, vincendo il campionato, coppa nazionale e la Champions League. Proprio su questo i tifosi juventini si sono scatenati per tutta la partita, ma il coro si è alzato immediatamente dopo il gol del fuoriclasse Cristiano Ronaldo al 65′ minuto.

Il gesto e le scuse

Il Manchester United, approfittando di un blackout della Juventus, ha conquistato una incredibile rimonta vincendo la partita sull’1-2. L’allenatore portoghese, al fischio finale della sfida ha risposto ai tifosi bianconeri con un’esultanza polemica con una mano sull’orecchio, come a dire “non vi sento”.

A chiedere immediatamente delle spiegazioni per ciò che ha fatto è stato Leonardo Bonucci. Il difensore della Juventus ha avuto un breve confronto con José Mourinho, che gli ha spiegato le sue ragioni. Tuttavia il web ricorda al difensore la sua esultanza, assai esagerata, per un gol con il Milan contro la Juventus.

Lo “Special One” comunque rivela nel dopo partita che non rifarebbe più una cosa del genere: “Sono venuto qui per fare il mio lavoro e sono stato insultato per novanta minuti. A freddo non rifarei questo gesto, ma non credo di aver offeso nessuno e sul momento mi è sembrata una risposta a tono a chi ha offeso tutta la famiglia, oltre a quella interista”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Josè Mourinho è un uomo che manca tremendamente al calcio italiano. Il portoghese infatti rendeva davvero tutto più bello durante i suoi anni nei nerazzurri, lasciando a loro un bellissimo ricordo. Un'esultanza, quella di ieri sera, molto discussa, ma dopo 90' minuti di insulti, una reazione di istinto ci può anche stare

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!