Iscriviti

Inter, troppi punti persi, serve un attaccante

All'Inter di Inzaghi non basta solamente la convinzione e il lavoro di squadra. La squadra milanese necessita assolutamente di un altro leader lì davanti.

Calcio
Pubblicato il 5 gennaio 2023, alle ore 00:52

Mi piace
1
0
Inter, troppi punti persi, serve un attaccante

Ascolta questo articolo

L’Inter è a quota 30 punti in campionato e stasera dovrà affrontare un avversario non molto facile, il Napoli capolista che può contare di un gran reparto tecnico in attacco. L’Inter al contrario in questa prima metà di campionato non ha brillato molto. Un po’ la sfortuna ha fatto da contorno a questo falso inizio di stagione dei nerazzurri, ma è innegabile che l’attacco dell’Inter ha avuto qualche problema.

Troppe le occasioni sprecate, troppe le partite perse (tutti gli scontri diretti), e troppe le aspettative per un attacco che ha reso poco. Lautaro Martinez, neocampione del mondo è stato un po’ la rappresentazione di questa Inter. Tecnico, forte, un ragazzo che l’anno scorso ha chiuso la stagione con più di 20 reti, quest’anno però ha decisamente deluso le aspettative nonostante poi ha fatto gol capolavoro, forse è solo stato un inzio falso da parte dell’argentino, suo connazionale Correa, invece, come per la stagione passata, ha fatto praticamente “nulla” per la Bene Amata. Pochi gol, poche occasioni ma soprattutto poca convinzione.

Una gioia invece è stato il percorso di Dzeko. Il più anziano lì in attacco, ma sempre decisivo sotto porta. Il bosniaco ha segnato reti importanti sia in campionato che in Champions League, è diventato un leader nonostante fosse arrivato solamente l’anno scorso a 35 anni. Ma è lui il trascinatore di questa squadra, e pensare che doveva essere un rimpiazzo al posto di Lukaku.

Parliamo di quest’ultimo ora, arrivato di nuovo a Milano questa estate, reduce da un duro infortunio e una Coppa del Mondo, non all’altezza delle sue capacità, Romelu Lukaku è l’attaccante che davvero serve all’Inter e ha assolutamente bisogno di ritornare quello di due stagioni fa, quello che ha fatto sollevare all’Inter il suo diciannovesimo scudetto.

Non si può non pensare al mercato, serve un altro attaccante, magari un attaccante cinico, ed è per questo che i dirigenti nerazzurri cercano di far arrivare a Milano Marcus Thuram, figlio della leggenda bianconera, reduce da un mondiale molto importante per lui.

Concludendo, l’Inter ha bisogno di nuovi spunti e soprattutto che le vecchie leve ritornino ad essere ad alti livelli, e non mancano certo alcune polemiche, quella più importante che i tifosi si chiedono, valeva davvero la pena vendere Sanchez quando era l’unico che ci metteva anima e cuore nelle partite? Ma questo lo scopriremo nella prossima metà di stagione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Domenico Silvaggi

Domenico Silvaggi - Personalmente penso che l'articolo riesca a fare un sunto della metà stagione nerazzurra, focalizzandosi su quali siano i problemi e quali le possibili soluzioni. L'articolo dunque è un articolo sportivo destinato soprattutto agli amanti del calcio e data la ripresa del campionato dopo il Mondiale, esso si pone al centro di un'importante onda mediatica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!