Iscriviti

Il Napoli da manicomio, salvabili in pochi

Inler e molti altri del Napoli a casa, o meglio a zappar le terre che almeno ricaverete qualcosa, compreso mister Benitez. Per ora siete inguardabili e poi compriamo giocatori per farli giocare non riscaldare la panchina

Calcio
Pubblicato il 5 febbraio 2014, alle ore 18:13

Mi piace
1
0
Il Napoli da manicomio, salvabili in pochi

Cari lettori, come si fa a far giocare questo Napoli da manicomio?

Non lo si capisce, è vero 3° posto in campionato ma con dei campioni li davanti e dietro? Acqua da tutte le parti, è finito il calciomercato e mi sa che l’unico buono difensore dopo R.Albiol l’abbiamo ceduto (Cannavaro).

Il Napoli ha comprato Jorginho che è un giovane fortissimo e che fa, se lo tiene in panchina e contro l’Atalanta dove il campo è molto ostico ci presentiamo con Duvan (ritmo partita mancante) e Pandev (mai in gioco tranne sul cross a Mertens); voglio anche scusar loro, ma Inler, Reina e Fernandez? Io non so se Benitez riesca a capire o gli è al momento difficile ma Inler a Napoli non ha mai giocato bene, quindi perchè non Jorginho?

Fernandez capitolo a parte, Argentina in nazione, a Napoli ha fatto ben poco e domenica un altro scivolone costato il raddoppio al Tanke Denis(sempre rimpianto dal sottoscritto),

Reina, è venuto come parentesi di carriera a Napoli,va bene gioca Rafael che ha dimostrato di saperci fare tra i pali,

Ora mister Benitez, lei la squadra riuscirà a cambiarla e non far prendere fischi ad Insigne,..Rivoglio Cavani! Colui che la palla la portava a spasso da solo e non aveva chissà quanti appoggi come Mertens e Callejon.

Speriamo bene che si riesca a capire chi sono calciatori e chi no, Benitez fin ora non ci vede.

Cosi giusto per ripassare i calciatori sono :Reina, Rafael, Zuniga, Hamsik; Insigne, Callejon, Higuain, Dzemaili, Behrami, R,Albiol, Pandev ,Jorginho.

Gli scarti calcistici invece sono: Maggio, Britos, Fernandez, Reveliere, Mesto, Duvan, Inler.

Gli altri sono scusati come: Uvini, Enrique, Gouhlam, Bariti e Radosevic.

Ma il mister resta cieco d’innanzi a ciò che i suoi giocatori esprimono sul campo, cosi perdermo ancora Coppa Italia e posto in champions di diritto, come si suol dire grazie mister è un’onore giocar con lei.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!