Iscriviti

Il Napoli con la testa a Livorno dopo l’entusiasmo in Europa League

Dopo la sofferta vittoria del Napoli in Europa League, con il passaggio degli azzurri di Benitez agli ottavi di finale, la squadra dimostra di avere già la testa in Toscana, dove affronterà il Livorno domenica pomeriggio alle 18:30

Calcio
Pubblicato il 28 febbraio 2014, alle ore 21:37

Mi piace
0
0
Il Napoli con la testa a Livorno dopo l’entusiasmo in Europa League

Ancora una volta è dimostrato che la vittoria è la migliore cura per le squadre di calcio. Cancellata la prestazione in Europa League, con la paura a fior di pelle fino alla fine dell’incontro, il Napoli si fionda già con la testa alla prossima sfida di campionato a Livorno. La qualificazione al turno successivo in Europa League ha restituito serenità ai giocatori che hanno sofferto davanti ai propri tifosi – e non poco – ma alla fine hanno confermato il loro ottimo ruolino di marcia nelle notti di coppa al San Paolo di Fuorigrotta.

La squadra partenopea ora ha nel mirino il Porto, con andata il 13 marzo in Portogallo, ma come è giusto che sia Benitez ha spostato immediatamente l’attenzione sul campionato. I suoi uomini, ora tutti carichi, sono al terzo posto in classifica, ma con i viola alle spalle che fanno sentire il fiato sul collo non è una posizione tranquilla e assicurata. Del resto il campionato è ancora lungo e i tifosi del Napoli credono nella rimonta ai danni della Roma.

raul-albiol-e-higuain-squalificati

Tornati con i piedi per terra dopo l’entusiasmo dovuto alla qualificazione agli ottavi di Europa League, ora l’attenzione dei giocatori del Napoli è già rivolta alla prossima gara di campionato in trasferta a Livorno; il Napoli per l’occasione dovrà rinunciare agli squalificati Albiol e Higuain che, insieme al portiere Reina, rappresentano degli elementi cardini della squadra. Domenica la sfida si gioca a Livorno alle 18:30 e, seppure i toscani si trovano nelle parti basse della classicica, di certo venderanno cara la pelle.

Per la squadra di Benitez è molto importante ottenere la vittoria contro i toscani perchè poi per gli azzurri si andrà dritti allo scontro diretto del 9 marzo contro i giallorossi, e tutti sanno che si deve arrivare con la schiena dritta e nelle migliori condizioni mentali possibili. Il belga Metens, che è stato tra i protagonisti nel finale di partita contro lo Swansea, veste i panni del leader e suona la carica: “Ovviamente mi piace sempre giocare dall’inizio. Comunque ho cercato di offrire il mio contributo, l’importante era vincere e ci siamo riusciti”. Sarà utile non ripetere gli stessi errori difensivi commessi contro il Genoa; di certo la squadra ha tutte le potenzialità per essere serena, ma la tranquillità nel calcio va conquistata gara dopo gara, organico a parte!

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!