Iscriviti

Il calcio ai tempi del Coronavirus, dal Giappone arriva una app

Gli appassionati di calcio forse non condivideranno, però dal Giappone arriva una soluzione per poter far ripartire il campionato evitando allo stesso tempo gli assembramenti.

Calcio
Pubblicato il 28 maggio 2020, alle ore 18:01

Mi piace
7
0
Il calcio ai tempi del Coronavirus, dal Giappone arriva una app

Sino a tre mesi fa vedevamo immagini di stadi brulicanti di tifosi, uno accanto all’altro, che urlavano incitando la propria squadra del cuore. Con l’arrivo del Coronavirus si è dovuto mettere mano a questa abitudine e stravolgerla completamente.

Il campionato di calcio si è fermato ed i tifosi non vedono l’ora di poter ritornare negli stadi a supportare i propri beniamini. Il Borussia Dortmund, ad esempio, per rimuovere quell’aspetto vuoto dello stadio ha pensato di utilizzare dei cartonati che rappresentavano i tifosi. Il Giappone, invece, ha ideato una applicazione.

L’esperimento del Giappone

In Giappone, la Yamaha Corporation sta brevettando un’applicazione utile ad accorciare le distanze fra tifosi e calciatori: chi la scaricherà avrà la possibilità di interagire durante la partita, potrà sia applaudire ma anche fischiare. Tutto ciò che verrà registrato sarà emesso da enormi altoparlanti che saranno installati all’interno dello stadio. 

In realtà quest’app è stata già sperimentata durante una partita fra Jubilo Iwata e Shimizu S-Pulse. Gli ideatori sono rimasti particolarmente soddisfatti per il successo che hanno riscontrato, ma non solo: anche chi era presente fisicamente all’interno dello stadio è rimasto meravigliato da questa sperimentazione, sostenendo che la presenza dei tifosi sembrava reale. 

La situazione in Italia

In Italia ancora non è approdata l’idea di sperimentare una simile applicazione; si sa quanto il nostro Paese sia legato particolarmente alla cultura del calcio e che esprimere la propria natura da tifosi dietro ad uno schermo non è pari alla presenza fisica, dunque sicuramente c’è un po’ di scetticismo a riguardo.

Secondo alcune indiscrezioni trapelate, il campionato di calcio italiano dovrebbe riprendere verso la metà di giugno (13-20 Giugno), nel rispetto delle indicazioni fornite dal comitato tecnico-scientifico in materia di distanziamento sociale e di disinfezione degli spazi comuni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefania Giovinazzo

Stefania Giovinazzo - Capisco che seguire una partita da dietro uno schermo non sia facile però si può sempre tentare, potrebbe essere utile a far ripartire tutta la macchina e una volta che si è in corsa e si ha liquidità da investire si potrà ricominciare poco per volta a riprendere le vecchie abitudini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!