Iscriviti

Gigi Buffon nella Juve: "Solo se ritenuto un punto fermo"

Il capitano bianconero domani, 28 gennaio, compie 40 anni; all'invito di riflettere sul futuro risponde: "Ho un rapporto e un legame di amicizia con Andrea Agnelli tale che ci incontreremo e valuteremo tutto insieme e serenamente".

Calcio
Pubblicato il 27 gennaio 2018, alle ore 18:50

Mi piace
9
0
Gigi Buffon nella Juve: "Solo se ritenuto un punto fermo"

Gianluigi Buffon, conosciuto come Gigi, domenica 28 gennaio compie 40 anni. Un traguardo senz’altro importante nella vita e per un calciatore, capitano della Juve e per lungo tempo anche della Nazionale, lo è più ancora, perché giunto a questa età, di solito, si riflette sul proprio futuro in campo.

Personalmente Buffon si sente ancora in forza e vorrebbe poter continuare a giocare a calcio, anche se Massimiliano Allegri, l’allenatore della Juve, in modo molto garbato, lo avrebbe consigliato di pensare a un futuro diverso, lontano dal campo.

Gigi Buffon, in un’intervista a Sky, ha cercato di chiarire il suo pensiero circa un possibile ritiro. Prima di tutto vorrebbe parlarne con il presidente della Juve, Andrea Agnelli, con cui ha un buon rapporto e un vero legame di amicizia tale da poter valutare insieme a lui, molto serenamente cosa conviene fare, e aggiunge: “Le forzature non mi piacciono, fin quando sarò considerato un punto di forza della Juve andrò avanti, altrimenti mi fermerò“.

Buffon si riconosce nel suo ruolo di calciatore almeno fino alla fine della stagione, non è responsabile tirare i remi in barca prima di giugno e afferma: “Sono un calciatore e fino a giugno, per un senso di responsabilità importante nei confronti dei compagni, della società, dei dirigenti, è giusto che pensi solo a quello“.

Intanto i giorni passano e domenica s’avvicina, La Gazzetta dello Sport ha raccolto per lui gli auguri di una squadra di 11 componenti, costruita idealmente e chiamata “eccellenze italiane“, tra queste la Carrà che definisce Buffon un “capitano di umanità“,

Marchionne che lo elogia nella sua capacità di rialzarsi ad ogni caduta, Vasco Rossi che ricordandogli come “la vita cominci a 40 anni” lo invita a guardare avanti. Pensieri diversi carichi di stima e di simpatia, intanto lui, Gigi Buffon oggi, 27 gennaio, torna in campo per l’ultima volta con gli -enta, da domani lo affronterà con gli -anta e poi si vedrà.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Quarant'anni sono senz'altro una tappa importante nella vita di tutti, l'esperienza dei calciatori dice che le energie vengono meno e che si può continuare a stare in campo, ma in modo diverso. Di tutto questo mi fido. Mi piace sottolineare l'augurio della Carrà: "capitano di umanità" che penso sia il più bel titolo che un uomo possa ricevere nella vita. Grazie Raffaella per averlo suggerito. A Gigi Buffon l'augurio di poter continuare ad essere una campione... di umanità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!