Iscriviti

Europa League: negli ottavi il Milan dovrà incontrare il Manchester United

Il sorteggio di Europa League ha stabilito che il Milan dovrà affrontare il Manchester United. Una sfida da Champions. L'allenatore dello Utd Solskjaer, preoccupato, manifesta il suo apprezzamento nei confronti di Ibrahimovic.

Calcio
Pubblicato il 26 febbraio 2021, alle ore 21:32

Mi piace
3
0
Europa League: negli ottavi il Milan dovrà incontrare il Manchester United

 

Il sorteggio ha giocato a sfavore del Milan che dovrà affrontare negli ottavi di finale di Europa League il peggior avversario che potesse trovare: il Manchester United, attualmente secondo in Premier League. Un classico tra sfide calcistiche, uno scontro che i tifosi sono abituati a vedere in Champions League. Le sfide di andata e ritorno si svolgeranno rispettivamente l’11 a Old Trafford e il 18 marzo a San Siro.

La possibile formazione della squadra inglese potrebbe essere il classico 4-2-3.1, formazione abituale per Ole Gunnar Solskjaer. I nomi più prbabili dono De Gea in porta, difesa a quattro composta da Wan-Bissaka a destra e Shaw a sinistra, con Lindelof e Maguire centrali. Fred e Pogba (o Matic in caso di indisponibilità) a centro campo, sulla trequarti destra James, al centro Bruno Fernandes e sulla sinistra Rashford, Martial come unica punta.

Anche il tecnico del Manchester non sembra particolarmente felice del risultato del sorteggio, tanto da dichiarare: “Ibrahimovic mi ha impressionato, devo ammetterlo, ha avuto un infortunio che ha rischiato di compromettere la carriera quando era qui, ma è riuscito a recuperare ed è andato in MLS, poi è tornato al Milan e ha risollevato la squadra”.

La storia

Milan e Manchester United si sono incontrati diverse volte, 10 partite per la precisione, sfide che vedono i rossoneri vittoriosi nel 50% dei casi, nessun pareggio e 5 vittorie degli inglesi.

Tra gli scontri più recenti come non ricordare la sida al  24 aprile 2007, quando il Milan di Ancelotti venne sconfitto 3-2 nel girone d’andata nonostante una splendida doppietta di Kakà, e il 3-0 nella sfida di ritorno a San Siro. Una partita che in molti definiscono  “perfetta” grazie alle reti di Kakà, Seedorf e Gilardino.

Triste invece, per i rossoneri, l’ultimo confronto ufficiale conclusosi con il risultato di 3-2 in casa e 4-0 in trasferta negli ottavi di finale di Champions League 2009-2010. 
Vittoria storica anche nel ‘68-‘69: vittoria 2-0 in casa rosonera, sconfitta 1-0 e successiva conquista del titolo in finale a Madrid sull’Ajax, sconfitto 4-1.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Raffaella Dellea

Raffaella Dellea - A volte le sfide più complesse sono un toccasana, uno modo per mettersi alla prova senza scuse. Questo scontro potrebbe rivelarsi positivo per la squadra italiana che dopo un inizi di stagione promettente, nell'ultimo periodo, sembra arrancare. Sarà davvero Ibra colui che farà la differenza? Lo scopriremo solo nelle prossime settimane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!