Iscriviti

Europa League: Inter incontenibile, 5 gol allo Shakhtar Donetsk. Venerdì si gioca il trofeo con il Siviglia

Partita perfetta dei nerazzurri che si sbarazzano degli ucraini in semifinale con una cinquina. Doppiette per Lautaro Martinez e Lukaku. A segno anche D’Ambrosio.

Calcio
Pubblicato il 17 agosto 2020, alle ore 23:27

Mi piace
5
0
Europa League: Inter incontenibile, 5 gol allo Shakhtar Donetsk. Venerdì si gioca il trofeo con il Siviglia

Missione compiuta! L’Inter si sbarazza in semifinale degli ucraini dello Shakhtar Donetsk e stacca il pass per la finalissima di venerdì al RheinEnergie Stadion di Colonia, dove affronterà gli spagnoli del Siviglia, per giocarsi, dopo 10 anni, un trofeo europeo. Per la squadra di Antonio Conte una prestazione maiuscola senza sbavature, con un dominio dal primo all’ultimo minuto, rischiando in pochissime occasioni.

Alla Merkur Spiel-Arena di Dusseldorf, i nerazzurri scendono in campo con il 3-5-2, con Handanovic tra i pali, linea difensiva con Godin, De Vrij e Bastoni, sulle fasce D’Ambrosio e Young, a metà campo Barella, Brozovic e Gagliardini, in attacco la coppia Lautaro-Lukaku. Lo Shaktar Donetsk è reduce dal netto successo nei quarti per 4-1 sul Basilea.

Partono bene i nerazzurri che pressano alti sul possesso di palla degli avversari. Alla prima vera occasione l’Inter passa. Barella recupera palla sulla destra e pennella un cross che Lautaro Martinez di testa spedisce in rete. Poco dopo Barella ci riprova, ma Lukaku non arriva sul pallone. Lo Shakhtar Donetsk cerca di aggirare la retroguardia nerazzurra con un lungo possesso palla, ma riesce solo ad andare al tiro al 44’ con Marcos Antonio: palla alta sulla traversa.

Nella ripresa Inter subito vicina al raddoppio con Lautaro Martinez che da 35 metri cerca di sorprendere con un pallonetto il portiere Pyatov, che si salva in angolo. Al 51’ ci prova Lukaku, ma il suo tiro termina di poco a lato. Al 62’ l’unica palla gol per gli ucraini: Junior Moraes tutto solo a centro area colpisce di testa, palla centrale che Handanovic respinge.

Scampato pericolo, l’Inter chiude la gara. Al 64’ su azione d’angolo è D’Ambrosio ad incornare per il 2-0. Dopo un tentativo di Lukaku, arriva il 3-0 con Lautaro Martinez, che al 78’ diventa assist man, regalando a Lukaku la palla del 4-0. Passano altri 5 minuti e il belga fa doppietta personale, per il 5-0 finale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Una partita perfetta consente all’Inter di andare in finale per giocarsi un titolo europeo, dopo la Champions League del 2010, ultimo trofeo vinto da una squadra italiana. Di fronte ci sarà il Siviglia, avversario ostico, che ha vinto l'Europa League per cinque volte negli anni 2000. Se i nerazzurri giocheranno come questa sera, la vittoria potrà essere alla loro portata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!