Iscriviti

Euro 2020, Italia-Spagna 1-1 (4-2 d.c.r): gli azzurri sono in finale

L'Italia, con una partita di gran sofferenza, si qualificano per la finale di Wembley Stadium. Ora si aspetta l'altra finalista tra Inghilterra e Danimarca, che giocheranno stasera alle 21:00.

Calcio
Pubblicato il 7 luglio 2021, alle ore 04:42

Mi piace
1
0
Euro 2020, Italia-Spagna 1-1 (4-2 d.c.r): gli azzurri sono in finale

Una serata indimenticabile per la squadra allenata da Roberto Mancini, che batte la Spagna ai rigori qualificandosi per la partita finale di Euro 2020 in calendario nella giornata dell’11 luglio alle ore 21:00. La sfidante sarà una tra Inghilterra e Danimarca, che si sfideranno questa sera alle ore 21:00 al Wembley Stadium.

I ritmi nel primo al Wembley sono subito altissimi, ma la Spagna si rende più pericolosa con un Dani Olmo in forma spettacolare. All’11 la squadra allenata da Luis Enrique sfiora un gol clamoroso con Mikel Oyarzabal che, a tu per tu con Gianluigi Donnarumma, non riesce a controllare la palla. Gli spagnoli continuano con il loro pressing forsennato, ma ogni spunto viene fermato sia dal nostro portiere che da un’ottima difesa.

Nel secondo tempo l’Italia riesce finalmente a rendersi più pericolosa, portandosi in vantaggio al 60esimo minuto con un bellissimo gol a giro di Federico Chiesa trovando un angolino perfetto sul secondo palo. La Spagna rialza nuovamente i ritmi, trovando il pareggio all’80esimo minuto con Alvaro Morata, che servito in profondità da Olmo riesce a spiazzare Gigio Donnarumma.

I supplementari ed i rigori

Gli extra time non danno molte gioie, e lo spettacolo viene frenato dalla stanchezza dei giocatori. Nei primi quindici minuti la Spagna ci prova soprattutto sui calci di punizione, ma l’Italia è brava a frenare ogni speranza degli spagnoli. Nel secondo l’Italia in realtà riesce anche a segnare, ma il gol viene giustamente annullato per un fuorigioco di Domenico Berardi e si va quindi ai calci di rigore.

I penalty iniziano male per l’Italia, che sbaglia il primo con Locatelli, ma fortunatamente anche Dani Olmo calcia alto il suo rimanendo quindi sullo 0-0. Successivamente Andrea Belotti, Gerard Moreno, Leonardo Bonucci, Thiago Alcantara e Fernando Bernardeschi tirano tutti dei rigori perfetti, ma fortunatamente per noi Alvaro Morata sbaglia il suo e Jorginho approfitta di questo errore insaccando il rigore del definitivo 4-2.

Roberto Mancini, intercettato dai microfoni di Rai Sport, mostra il suo entusiasmo: “Questi sono i rigori. Partita durissima. La Spagna è una grande squadra, gioca benissimo. Noi abbiamo fatto una buona gara, non come al solito ma sapevamo che avremmo dovuto soffrire. I meriti sono dei ragazzi ma non è ancora finita. Dobbiamo recuperare le forze che sono rimaste e giocarci la finale“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Una gioia pazzesca, arrivata in maniera sofferta ma, dal mio canto, del tutto meritato. La squadra allenata da Roberto Mancini ha meritato la finale, anche se la Spagna per lunghi tratti ha giocato un bel match. Ma una sola passava, e fortunatamente siamo stati noi a vincere la lotteria dei rigori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!