Iscriviti

Da Modric a Ibra, la Serie A potrebbe arricchirsi di altri campioni

L'Inter è vigile su Luka Modric perché è probabile che non rinnoverà il contratto con il Real Madrid, mentre Zlatan Ibrahimovic ha detto si al Milan fino a Giugno.

Calcio
Pubblicato il 23 novembre 2018, alle ore 18:11

Mi piace
4
0
Da Modric a Ibra, la Serie A potrebbe arricchirsi di altri campioni

Modric all’Inter? La trattativa potrebbe andare in porto ma non a gennaio. Il contratto del croato andrà in scadenza nel 2020 e sembra non ci siano segnali di rinnovo da parte di Florentino Perez, presidente del Real Madrid. Il centrocampista l’anno prossimo va per i 34 anni e potrebbe cercare gloria altrove; l’Inter segue il talento croato già da un po’, finora senza esiti positivi, ma sembra essere in pole position tra le pretendenti e vedere Modric in nerazzurro sembra non essere più un’utopia.

A quanto pare a Madrid il caso Modric sembra simile a quello di CR7, con la Juventus che alla fine è riuscita a portare a Torino il fenomeno portoghese. Beppe Marotta tra poco sarà un dirigente dell’Inter; a lui il compito di concludere un affare importante dimostrando la sua competenza proprio come è accaduto quando lavorava nella dirigenza della Juventus.

Il croato è ancora un centrocampista molto abile nel gioco ed è anche uno dei finalisti (podio?) per la corsa al Pallone d’Oro 2018, in programma il 3 dicembre. Ricordiamo che Luka Modric è stato anche vice campione del mondo con la ‘sua’ Croazia, oltre ad aver vinto 3 Champions League con i Blancos.

Intanto, rimanendo in tema mercato, Ibra ha detto si al Milan: sembra esserci un accordo tra il dirigente Leonardo e l’agente dello svedese, Mino Raiola. L’accordo c’è ma l’affare concluso non ancora. Ibrahimovic avrebbe accettato una proposta contrattuale di soli 6 mesi, ma con un ingaggio netto di 2,7 milioni di euro. Cifra importante a cui andrà aggiunto almeno un indennizzo a favore dei Los Angeles Galaxy, sua attuale squadra.

La conclusione dell’affare potrebbe dipendere dalle decisioni che prenderà la Uefa in materia di Fair Play finanziario e, con una rosa dimezzata dagli infortuni, sarà altrettanto fondamentale per la dirigenza rossonera valutare bene quali colpi chiudere e come sostenerli a bilancio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivan Laurentino

Ivan Laurentino - Sarebbero due grandi colpi per la nostra Serie A. Finalmente negli ultimi anni il campionato italiano sta diventando di nuovo competitivo. Modric secondo me potrebbe dare ancora molto, è un "assist-man" tipo Andrea Pirlo, mentre Ibrahimovic non ha bisogno di presentazioni, io lo prenderei pure a 40 anni perché ha una personalità che si sente molto sul campo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

23 novembre 2018 - 23:08:58

Prendiamo Neuer, Marcelo, Caio, Mertesacker, Tonali, Verratti, Mbappé, semmai.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

23 novembre 2018 - 23:06:12

Con sta difesa da ridere che c'abbiamo (salvo solo Rodriguez) e un centrocampo di muratori che farebbe sembrare un fuoriclasse anche Gattuso, pensiamo di risolvere tutto con un Ibra sulla soglia della pensione...

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Ivan Laurentino

24 novembre 2018 - 00:24:29

È più attaccante lui che quei 4 cialtroni in mezzo al campo. Lo prenderei pure a 40 anni e zoppo

0