Iscriviti
Torino

Cristiano Ronaldo, sostituito prima della fine di Juve-Milan, vola furioso in Portogallo

Cristiano Ronaldo è stato sostituito dall'allenatore prima della fine della partita Juventus-Milan. Da subito dimostra di non aver preso bene la sostituzione.

Calcio
Pubblicato il 11 novembre 2019, alle ore 11:35

Mi piace
6
0
Cristiano Ronaldo, sostituito prima della fine di Juve-Milan, vola furioso in Portogallo

Cristiano Ronaldo è stato sostituito dall’allenatore Maurizio Sarri, prima della fine della partita (al minuto 55 del secondo tempo) tra Juventus e Milan.

Cristiano stava evidentemente giocando male (problemi al ginocchio che lo tormentano dalla gara di campionato contro il Genoa del 30 ottobre) ed è stato dunque sostituito da Maurizio Sarri che ha mandato in campo Paulo Dybala (determinante per la vittoria finale).

Il talentuoso numero 7 è uscito evidentemente molto arrabbiato: faccia scura, ha detto qualcosa all’allenatore e poi è andato direttamente negli spogliatoi senza fermarsi in panchina, uscendo anche dallo stadio qualche minuto prima della fine della partita.

Queste le parole di Maurizio Sarri ai microfoni di Sky subito dopo la fine della partita: “Nessun problema con Cristiano, anzi lo ringrazio perché ha giocato in condizioni imperfette poi l’ho sostituito perché non stava bene. Se si arrabbia quando esce questo fa parte del gioco. Nell’ultimo mese ha avuto anche un problemino al ginocchio: un mesetto fa ha preso un colpo ed ha un piccolo risentimento al collaterale che gli provoca dolore a polpaccio e adduttori”.

Sarri sottolinea inoltre come questo non sia un problema preoccupante ma condizioni gli allenamenti del fuoriclasse portoghese. L’allenatore poi pone attenzione al fatto che, se Cristiano se n’è andato prima del fischio finale, sarà un problema da risolvere con i suoi compagni di squadra attraverso una discussione, ma è normale arrabbiarsi al momento del cambio durante una partita così importante.

Cristiano è volato in Portogallo, dove ad attenderlo ci sono due importanti partite con la sua nazionale per la qualificazione agli Europei del 2020: Portogallo-Lituania di giovedì e Lussemburgo-Portogallo di domenica. Attualmente il Portogallo è secondo nel Girone B con 11 punti, due vittorie sarebbero determinanti per mettere la qualificazione al sicuro.

Adesso vi è dunque la sosta per le gare con le Nazionali ed il campionato riprenderà regolarmente il fine settimana del 23-25 novembre con la tredicesima giornata (in cui la Juventus sarà impegnata in trasferta contro l’Atalanta). CR7 ce la farà o avrà bisogno di un turno di sosta? 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Petra Ambrosini

Petra Ambrosini - Posso comprendere come per un fuoriclasse del calibro di Ronaldo, non abituato ad essere sostituito, possa non essere facile accettare queste decisioni. Ma trovarsi a giocare in condizioni di salute precarie e non ottimali costringe l'intera squadra a soffrire. Si è visto infatti come il cambio fatto da Maurizio Sarri sia risultato determinante per la vittoria finale della Juve.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!