Iscriviti

Conclusa la terza giornata di Serie A, bene Juventus, Inter e Napoli, male il Milan.

Conclusa la terza giornata di Serie A, a punteggio pieno ci sono Juventus, Inter e Napoli, male il Milan che crolla 4-1 all'Olimpico contro la Lazio, in attesa della Roma che ha saltato questo turno causa maltempo.

Calcio
Pubblicato il 11 settembre 2017, alle ore 10:29

Mi piace
4
0
Conclusa la terza giornata di Serie A, bene Juventus, Inter e Napoli, male il Milan.
Pubblicità

Conclusa la terza giornata di Serie A, si confermano Juventus, Inter e Napoli, male il Milan che crolla all’Olimpico contro la Lazio per 4-1, rimane a 0 punti solo il neo promosso Benevento che perde anche in questa giornata in casa contro il Torino grazie ad un gol di Iago Falque siglato all’ultimo minuto di gioco.
Questa terza giornata si apre con Juventus-Chievo, l’anticipo di sabato giocato alle 18.00 e terminato 3-0 in favore dei bianconeri, rete del vantaggio siglata da un autogol di Hetemaj al minuto 17, raddoppio siglato da Gonzalo Higuain al 58′ e risultato arrotondato dal Paulo Dybala all’83’ che aveva preso il posto Douglas Costa al 54′, l’argentino sigla così il suo 5° gol in campionato. Il secondo anticipo del sabato, che doveva giocarsi alle 20.45, tra Sampdoria e Roma è stato rinviato causa maltempo.

L’anticipo della domenica si è giocato alle 12.30 ed ha visto scontrarsi l’Inter di Spalletti contro la neo promossa Spal, come da pronostico i nerazzurri sono riusciti a vincere per 2-0, reti segnate da Icardi da calcio di rigore al 27′, l’argentino si porta così a quota 5 in campionato a guidare la classifica cannonieri insieme al suo connazionale Dybala, raddoppio nerazzurro raggiunto solo all’87′ grazie ad un gran sinistro al volo dell’esterno croato Perisic, i nerazzurri agganciano così la Juventus in vetta alla classifica con 9 punti in 3 giornate.

Alle 15.00 si sono giocate ben 4 partite, Atalanta-Sassuolo terminata 2-1 per la squadra di Gasperini, la squadra di Bucchi si era portata in vantaggio al 28′ con Sensi, pareggio arrivato al 35′ da Cornelius e vantaggio siglato da Petagna al 77′, subentrato a Cornelius al 65′, i nerazzurri di Gasperini conquistano così i primi tre punti di questa stagione, mentre il Sassuolo rimane a 1 punto. 
La seconda partita giocata alle 15.00 è stata Cagliari-Crotone terminata 1-0 per i padroni di casa, rete segnata da Marco Sau che è il primo giocatore a segnare nel nuovo stadio del Cagliari, la Sardegna Arena.

Ricca di gol, di una sola squadra però, l’altra partita pomeridiana, vale a dire Verona-Fiorentina, terminata 0-5, degli ospiti vanno a segno Simeone al 3′, Thereau di rigore al 10′, il francese segna così il suo primo gol in maglia viola, Astori al 24′, Veretout al 62′ e infine Gil Dias all’89′, la squadra di Pioli conquista così i primi tre punti di questa stagione.
L’ultima gara disputata alle 15.00 è stata Udinese-Genoa terminata 1-0 in favore dei bianconeri, rete di Jankto al 16′, gara caratterizzata da due rossi (Bertolacci per il Genoa al 37′ e Pezzella al 79′ per l’Udinese), l’Udinese conquista i suoi primi tre punti mentre il Genoa rimane fermo a 1.

Doveva giocarsi alle 15.00 ma è stato rinviato di un’ora il big match di questa giornata, vale a dire Lazio-Milan terminato con un inaspettato 4-1 a favore dei biancocelesti, tripletta di uno scatenato Immobile, che segna al 38′,42′ e 48′, e che serve anche l’assist per il gol di Luis Alberto al 50′, gol bandiera del Milan segnato da Montolivo al 56′, da segnalare due episodi, l’espulsione di Parolo al 93′ per doppia ammonizione e l’altro a fine partita, con il capitano del Milan, Leonardo Bonucci, che si è avvicinato al compagno in Nazionale Immobile per rimproverargli un tiro tentato dall’attaccante della Lazio da centrocampo tentando di segnare a Donnarumma, considerato da Bonucci un gesto antisportivo. Dopo questa partita la Lazio si porta a quota 7 mentre il Milan rimane a distanza di un punto.

Alle 18.00 si è giocato Benevento-Torino terminato 0-1 con il gol di Iago Falque al 93′, con assist di Ljajic, che fa restare i padroni di casa a 0 punti dopo le prime tre giornate.

L’ultima partita di questa giornata è stata Bologna-Napoli, terminata 0-3 con gli ospiti che trovano la via del gol solo nel secondo tempo, con Callejon al 67′ ad aprire le danze, seguito da Mertens all’83′ e concluso con Zielinski all’87′ su assist di Callejon. Napoli che raggiunge in vetta alla classifica Juventus e Inter, in attesa della Roma che dovrà poi recuperare la partita rinviata contro la Sampdoria a Genova.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Pio Madeo

Giuseppe Pio Madeo - Terza giornata che ha regalato parecchie emozioni e sorprese, ad iniziare dal Milan, pronosticato come vincente di questa sfida e che si è visto umiliato da una Lazio in splendida forma, sarà stato complice il turnover applicato in vista dell'Europa League, ma questo Milan non convince per niente rispetto a quello visto precedentemente, intanto martedì ricomincia la Champions League dove è assolutamente da vedere il big match tra Barcellona e Juventus al Camp Nou.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!