Iscriviti

Champions League: Inter avanti 0-2 a Dortmund si fa rimontare dal Borussia

Nel primo tempo l'Inter di Conte, pur non dominando il gioco, aveva dato l'impressione di poter battere il Borussia Dortmund, grazie anche ad un ottimo Lautaro Martinez, mentre nel secondo tempo la squadra è naufragata, facendosi rimontare e perdendo in malo modo.

Calcio
Pubblicato il 6 novembre 2019, alle ore 17:43

Mi piace
4
0
Champions League: Inter avanti 0-2 a Dortmund si fa rimontare dal Borussia

L’Inter perde a Dortumund 3 a 2 in Champions League. Il risultato non sarebbe scandaloso se qualcuno leggesse la notizia in maniera neutra o senza aver visto la partita. Ma la sconfitta diventa brutta, quasi scandalosa, se si analizza la partita.

L’Inter non ha mai dominato la partita con il gioco. Il primo tempo aveva dato ai tifosi nerazzurri l’impressione di poter facilmente venire a capo di un Borussia poco attento alla fase difensiva. Infatti, l’Inter ha sempre dato l’impressione di poter far male alla lenta difesa tedesca. Lautaro è stato il vero protagonista del primo tempo, con alcune aperture è riuscito a mettere in difficoltà i difensori gialloneri, segnando un gol e avviando l’azione decisiva per il secondo gol di Vecino.

Nella ripresa il crollo dell’Inter

L’Inter ha giocato due partite in una: cinica e spietata nel primo tempo ed inconsistente nel secondo. A livello internazionale non si può staccare la spina per 45 minuti, nessuna squadra te lo permette. Nel secondo tempo, infatti, l’Inter non è stata quasi mai pericolosa, tranne che in un episodio nel finale, mal concluso dal subentrato Sensi.

Lautaro, Cadreva, Barella e Sensi, quando è entrato, hanno dimostrato di essere giocatori di categoria, con una particolare menzione per l’attaccante argentino; altri sono sembrati fuori contesto. Lukaku conferma la nomea di essere un giocatore forte con squadre inferiori, ma non all’altezza dei grandi confronti. A centrocampo, nonostante il gol, Vecino sembra troppo lento ed impreciso. La difesa non ha convinto, soprattutto nel secondo tempo.

Qualificazione compromessa

A due partite dal termine, nel Girone F l’Inter è terza con 4 punti, a tre punti dal Dortmund. Le ultime due partite in programma sono fuori casa contro lo Slavia – che ha fermato il Barcellona – ed in casa contro gli stessi catalani. L’Inter si qualifica se nelle due partite conquista almeno 4 punti, mentre i tedeschi devono fare al massimo un punto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tonino Iallorenzi

Tonino Iallorenzi - L'Inter ha quasi compromesso la qualificazione agli ottavi in Champions con un secondo tempo senza personalità. Fossi nei panni di Conte non saprei con chi arrabbiarmi: se con me stesso o con mezza squadra. Con poca personalità non si va avanti in Europa. Troppi giocatori sopravvalutati, anche se Lautaro e gli italiani non hanno demeritato, a parte Biraghi poco presente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!