Iscriviti

Champions League: Icardi riprende il Barcellona, pari al Meazza

Pareggio nel finale tra Inter e Barcellona. I blaugrana, senza Leo Messi, dominano la gara e sbloccano il punteggio con Malcom, il capitano nerazzurro la riprende all’87’. Decisive le parate di Handanovic

Calcio
Pubblicato il 6 novembre 2018, alle ore 23:14

Mi piace
10
0
Champions League: Icardi riprende il Barcellona, pari al Meazza

Un gol di Mauro Icardi all’87’ evita la sconfitta ai nerazzurri, che avevano resistito agli attacchi del Barcellona per 83 minuti fino al gol di Malcom. Una prova di orgoglio per la squadra di Luciano Spalletti, che tra tre settimane farà visita al Tottenham, in un match decisivo per il passaggio agli ottavi di finale di Champions League.

Davanti a 73.428 spettatori, per un incasso di 5.919.864 Euro, record assoluto per una squadra italiana, Inter e Barcellona si sfidano nuovamente, dopo la partita di due settimane fa, che vide gli spagnoli vincere per 2-0 grazie alle reti di Rafinha e Jordi Alba. I blaugrana guidano la classifica del gruppo B con 9 punti, nerazzurri secondi a quota 6 e con cinque lunghezze sulla coppia PSV Eindhoven e Tottenham.

Dopo il turnover contro il Genoa in campionato, Luciano Spalletti ripropone la formazione titolare con Handanovic tra i pali, difesa a 4 con Vrsaljko, De Vrij, Skriniar e Asamoah, in mediana Vecino e Brozovic, a supporto dell’unica punta Icardi, giocano Politano, Nainggolan e Perisic. Nelle file del Barcellona non recupera Messi, che va in tribuna, il peso offensivo affidato a Suarez, Dembelé e Coutinho.

Parte aggressivo il Barcellona che va subito alla conclusione con Dembelé, Handanovic ci mette i pugni. Al 12’ ci prova Suarez, senza inquadrare lo specchio. Prima occasione per i padroni di casa dopo 19 minuti con la conclusione alta di Asamoah. Ma sono sempre gli ospiti ad avere le occasioni migliori. Al 22’ Suarez sfiora l’incrocio, con Handanovic battuto. Al 31’ Skriniar respinge sulla linea una palla che stava terminando in rete dopo una carambola su Suarez. Al 37’ ancora i pugni di Handanovic dicono di no al tentativo di Coutinho. Cinque minuti dopo il portiere compie un mezzo miracolo sull’ennesimo tentativo di Suarez e porta i suoi al riposo sullo 0-0.

La ripresa si apre come si era chiusa la prima frazione con Handanovic che si oppone alla conclusione di Coutinho. Il numero uno nerazzurro si ripete al 60’ togliendo la gioia del gol a Rakitic. Al 62’ ancora un tentativo di Coutinho e ancora Handanovic a deviare in angolo. Si vede l’Inter che va vicino al gol al 65’ con un colpo di testa di Politano. I nerazzurri prendono coraggio e provano ad alzare il proprio baricentro. Al 74’ arriva il momento di Vidal che sostituisce Arthur.

Quando la partita sembra destinata a terminare a reti bianche arriva il vantaggio del Barcellona all’83’ con Malcom, in campo da soli due minuti. Corre ai ripari Spalletti per l’assalto finale, mandando in campo Lautaro Martinez al posto di Brozovic. E proprio da una iniziativa del 21enne argentino arriva il gol del pari nerazzurro siglato da Icardi all’87’.

Finisce 1-1, un pareggio che consente all’Inter di rimanere al secondo posto in classifica con 3 punti di vantaggio sul Tottenham, vittorioso in rimonta per 2-1 sul PSV Eindhoven e prossimo avversario dei nerazzurri il 28 novembre in Inghilterra.

Classifica gruppo B: Barcellona 10, Inter 7, Tottenham 4, PSV Eindhoven 1

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Partita di sofferenza per l’Inter contro un Barcellona superiore in campo, anche senza Leo Messi. I nerazzurri hanno tenuto bene fino al gol di Malcom, ma hanno avuto la forza di reagire e trovare il pari, per la gioia dei quasi 74000 spettatori presenti allo stadio di San Siro. Per andare avanti servirà non perdere in Inghilterra contro il Tottenham.

Lascia un tuo commento
Commenti
Cristiano D'auria
Cristiano D'auria

06 novembre 2018 - 23:51:03

Si molto sofferta, ma risultato importantissimo!

0
Rispondi