Iscriviti

Champions League: disastro Real Madrid, è la fine di un ciclo vincente

Notte da incubo per i Blancos sconfitti per 4 a 1 al Bernabeu dai giovani dell'Ajax; squadra contestata dai tifosi e ora si parla di disfatta e rivoluzione del club.

Calcio
Pubblicato il 6 marzo 2019, alle ore 17:55

Mi piace
4
0
Champions League: disastro Real Madrid, è la fine di un ciclo vincente

Dopo tre Champions League consecutive vinte, i Blancos cadono agli ottavi. Molti dicono che è la fine di un ciclo e che Zinedine Zidane e CR7 hanno lasciato la nave appena in tempo, perchè questa squadra non aveva più nulla da vincere. La squadra, l’allenatore Solari e il presidente Florentino Perez sono stati  ampiamente contestati dai tifosi, e sui social sono tanti gli sfottò.

In molti hanno acclamato il ritorno di Josè Mourinho. Infatti, la rivoluzione che ci sarà in casa dei Blancos porterà ad un effetto domino anche sugli allenatori. Facendo il punto della  situazione, al Real madrid potrebbe andare Mourinho, oppure Allegri vista la probabile rottura con la Juventus; Zidane ha un accordo sulla parola con il Chelsea ma è molto corteggiato e stimato dai bianconeri.

Il primo in discussione è Santiago Solari che era subentrato a Lopetegui lo scorso Ottobre. All’inizio ha fatto bene, tanto da conquistarsi la fiducia del presidente che gli ha offerto un contratto di 5 anni. Invece potrebbe anche verificarsi un colpo di scena, con l’esonero immediato.

Dal Real Madrid, oltre a Solari, potrebbero andare via anche Isco, Bale e Marcelo. Riguardo quest’ultimo, sua moglie ha mandato una frecciatina sui social: “Non aspettarti di vedere cambiamenti positivi nella tua vita se sei circondato da persone negative”

Questo è un segno di rottura e da questa situazione potrebbe trarne vantaggio la Juventus: il terzino brasiliano potrebbe cambiare aria e riabbracciare l’amico CR7. I bianconeri sono interessati da mesi al calciatore e potrebbero riuscire a portarlo a Torino.

In una settimana, la squadra madrilena è uscita fuori da due competizioni, ossia la Coppa del Re ed ora la Champions League, troppo presto considerando che erano gli ottavi di finale. Ormai in campionato il Barcellona vola alto al primo posto con 12 punti di distacco e, quindi, si può ampiamente dire che per i Blancos sono svaniti tutti gli obiettivi stagionali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivan Laurentino

Ivan Laurentino - Come tutte le cose prima o poi finiscono. Il Real Madrid è arrivato alla fine di un ciclo e in estate la società dovrà ricostruire e ripartire. Riguardo a Solari, si sapeva che non era un allenatore ancora pronto per una squadra del genere; lo spogliatoio ormai è costituito da calciatori che non hanno più stimoli e potrebbero cercarli andando altrove.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!